Quantcast

Lutto alla Sangiorgese per la scomparsa di Livio Mereghetti, personaggio speciale dello sport locale

Mereghetti, vicepresidente dell'Unione Sportiva Sangiorgese, è stato una colonna portante non solo per la società blu-arancio ma per tutto il ciclismo locale

livio mereghetti sangiorgese campaccio

Lutto a San Giorgio su Legnano per la scomparsa di Livio Mereghetti, 92 anni, “colonna” dell’Unione Sportiva Sangiorgese, della quale era vicepresidente, e del ciclismo locale. I funerali saranno celebrati lunedì alle 10.30 nella chiesa parrocchiale del paese.

Nato a Casorezzo nel 1929, Mereghetti, che nella sua vita lavorativa aveva esercitato la professione di bancario, era entrato a far parte della società blu-arancio a soli 17 anni, nel 1946, e nel corso dei decenni ha ricoperto praticamente qualsiasi ruolo all’interno della polisportiva, che per lui era una vera e propria famiglia, al punto che aveva chiamato uno dei suoi due figli Innocente in onore dell’allora presidente della Sangiorgese Innocente Morelli. L’ormai ex vicepresidente ha vissuto il Campaccio anno dopo anno fin dalla nascita nel 1957, facendo anche parte nel 1988 della delegazione, poi ricevuta anche dal Presidente della Repubblica Francesco Cossiga, che si è recata a Roma per ritirare al Foro Italico, alla presenza del capo del Governo Ciriaco De Mita e del presidente del Coni Arrigo Gattai, la Stella d’oro al merito sportivo conferita dal CONI alla società in occasione della 32° edizione della gara.

Proprio la scorsa settimana, durante l’ultima edizione della gara di cross country, era stato lui a ricevere il premio da parte di Fidal Lombardia e Coni Lombardia per i 100 anni della U.S. Sangiorgese.  Volto storico anche del ciclismo locale, Mereghetti è stato anche per anni consigliere del comitato provinciale di Milano della Federazione Ciclistica Italiana, fino a diventarne vicepresidente negli ultimi anni della sua attività federale.

«In questo momento ho ricevuto la notizia di una persona della nostra piccola comunità, di cui avevo immensa stima e rispetto, che improvvisamente ci ha lasciato – è il ricordo affidato ai social dal primo cittadino sangiorgese -. In silenzio, senza parole e con una lacrima sul viso, come era sua abitudine fare. Ho solo ricordi e pensieri bellissimi dei tanti anni trascorsi insieme. Queste bandiere abbassate (per i funerali del presidente del Parlamento europeo David Sassoli, ndr), caro Livio, oggi sono anche per te e di tutta la San Giorgio che ti ha voluto e ti vuole bene. Buon viaggio!».

Anche la “Sportiva”, il comitato organizzatore del Campaccio e il presidente Claudio Pastori hanno voluto stringersi intorno alla famiglia. Così come il presidente della FIDAL Stefano Mei, il presidente onorario Gianni Gola, il consiglio federale e tutta l’atletica italiana hanno voluto far arrivare le proprie condoglianze alla famiglia di Livio Mereghetti.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 14 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore