Quantcast

Ambiente, Città dei Bambini e ripartenza post Covid: ecco i capisaldi del Rolfi bis a Dairago

Paola Rolfi e la sua squadra nei giorni scorsi hanno presentato al consiglio comunale le linee programmatiche per i prossimi cinque anni di amministrazione

consiglio comunale dairago

Città dei Bambini, ambiente e ripartenza dopo la pandemia che ha travolto la quotidianità e in molti casi anche le certezze economiche e sociali delle famiglie. Ripartono da qui Paola Rolfi e la sua squadra di governo cittadino, che lo scorso ottobre sono stati riconfermati dai cittadini dalla guida di Dairago e nei giorni scorsi hanno presentato al consiglio comunale le linee programmatiche per i prossimi cinque anni di amministrazione, destinate ad essere discusse durante la prossima seduta del parlamentino.

«Riconfermiamo il progetto “Città dei Bambini”, solo temporaneamente interrotto a causa della pandemia – ha spiegato la prima cittadina -. Continueremo nel rivolgere una particolare attenzione al mondo della scuola. Fondamentale sarà poi proseguire nel processo di implementazione dei servizi per i cittadini, specie per chi affronta situazioni di difficoltà e chi è stato maggiormente colpito dalle conseguenze sociali, economiche e anche psicologiche dell’emergenza Covid. Il tema della ripartenza dopo il periodo emergenziale, non ancora terminato, interessa trasversalmente vari punti di queste linee programmatiche. L’esigenza di occasioni di socialità, di poter tornare a vivere insieme, di rendere Dairago un paese vitale si concretizzano nella promozione di attività aggregative e culturali e nel supporto e sostegno alle associazioni, impegnate nel riprendere la loro attività dopo circa un anno e mezzo di arresto forzato. La stessa pandemia ha evidenziato, ancora di più, l’importanza degli spazi pubblici all’aperto. Da qui l’attenzione verso la riqualificazione, in alcuni casi già programmata e avviata nei precedenti cinque anni, di piazze e parchi e la creazione di nuovi spazi pubblici, ad esempio l’ampliamento del parco di via Tot: spazi che saranno finalizzati anche all’attività fisica e sportiva, con la riqualificazione del campo sportivo e il posizionamento di attrezzature nei parchi e luoghi pubblici».

Altro tema centrale per il mandato amministrativo appena iniziato sarà quello dell’ambiente, che dovrà anche lavorare al nuovo piano di governo del territorio. «L’attenzione non si limita alla tutela dell’esistente, ma persegue l’obiettivo più ampio ed ambizioso di contribuire alla costruzione di una comunità sostenibile, sia attraverso le scelte amministrative, che con la promozione di stili di vita e comportamenti virtuosi – ha aggiunto il sindaco -. Va in questo senso il percorso già avviato di realizzazione di un’illuminazione pubblica totalmente a led, al quale si affianca la volontà di utilizzare, laddove possibile, fonti di energia rinnovabili. Lo sviluppo di una comunità sostenibile significa anche fornire un’alternativa all’utilizzo dell’auto negli spostamenti comunali e sovracomunali, per questo motivo è fondamentale implementare i percorsi ciclabili e ciclopedonali, creandone di nuovi e collegando quelli già esistenti. La costruzione di una comunità sostenibile trova poi espressione nel piano di governo del territorio, lo strumento deputato alla pianificazione dello sviluppo urbanistico del nostro paese. Questo sarà un importante compito a cui è chiamata questa amministrazione: promuoveremo un PGT partecipativo, attraverso incontri pubblici con la cittadinanza e gli stakeholders, l’utilizzo delle moderne tecnologie, il ricorso a questionari. La partecipazione dei cittadini ai processi decisionali strategici e ai progetti urbanistici è fondamentale per migliorare le trasformazioni urbane della città, la qualità della vita degli abitanti, produrre inclusione sociale e favorire la trasparenza».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore