Quantcast

Coronavirus: in una settimana oltre 14mila vaccinazioni, prima dose al 29% dei cittadini

Dall'inizio della campagna vaccinale contro il coronavirus ad oggi nel Legnanese in 47.359 hanno ricevuto la prima dose e in 18.219 anche la seconda

vaccino

Sono 47.359 i residenti negli undici comuni del Legnanese che dall’inizio della campagna vaccinale ad oggi hanno ricevuto almeno la prima dose di vaccino contro il coronavirus, pari al 29% della popolazione target, che conta in tutto 163.274 cittadini. In 18.219, invece, ovvero l’11,16% dei cittadini potenzialmente vaccinabili, hanno ricevuto anche la seconda dose, completando il ciclo necessario per la copertura immunitaria. Negli ultimi sette giorni le prime dosi somministrate sono state 11.789 (+64,5% rispetto alla scorsa settimana), mentre in 2.633 hanno ricevuto la seconda iniezione (+18,66% rispetto alla scorsa settimana).

L’evoluzione della campagna vaccinale nel nostro territorio emerge dai dati forniti da Regione Lombardia, che attraverso un’apposita dashboard ha messo a disposizione oltre al dato aggregato regionale anche quelli relativi alle somministrazioni nei singoli comuni riportate dall’anagrafe vaccinale regionale. L’ultimo aggiornamento disponibile, relativo alla situazione alle 5 di giovedì 6 maggio, parla di Legnano come il comune del Legnanese dove la percentuale di cittadini che ha ricevuto la prima dose è più alta: nella Città del Carroccio hanno ricevuto la prima iniezione in 15.816 (30,12%) e la seconda in 6.231 (11,87%), a fronte di una popolazione target di 52.509 residenti. Il “fanalino di coda”, invece, è Dairago: in paese in 1.387 hanno ricevuto la prima somministrazione (26,12%) e in 462 la seconda (8,7%), su 5.310 cittadini vaccinabili.

A Rescaldina, dove la popolazione target è di 12.195 abitanti, la prima dose è stata somministrata a 3.243 persone (26,59%) e la seconda a 1.255 (10,29%). Numeri di poco inferiori a quelli di Canegrate, dove su 10.839 residenti che potrebbero potenzialmente essere vaccinati in 3.017 hanno ricevuto la prima dose (27,83%) e in 1.065 anche la seconda (9,83%), e di Busto Garolfo, dove la popolazione target è di 12.060 cittadini e hanno ricevuto la prima dose in 3.359 (27,85%) e la seconda in 1.294 (10,73%). Situazione simile anche a San Vittore Olona dove la prima dose l’hanno ricevuta in 1.979 (27,92%) e la seconda in 811 (11,44%) a fronte di una platea di 7.089 cittadini vaccinabili, mentre la percentuale di cittadini vaccinati sale a Parabiago, dove la prima somministrazione è stata effettuata a 6.915 abitanti (28,78%) e la seconda a 2.605 (10,84%) rispetto al target di 24.027 parabiaghesi.

Superano la soglia del 29% i cittadini che hanno ricevuto almeno la prima dose a San Giorgio su Legnano, dove la prima iniezione è stata effettuata a 1.704 residenti (29,21%) e la seconda in 642 (11%) su una popolazione target di 5.834 cittadini, e a Cerro Maggiore, dove su 12.937 cittadini potenzialmente vaccinabili hanno ricevuto la prima dose in 3.811 (29,46%) e la seconda in 1.521 (11,76%). Sfiorano il 30%, infine, Villa Cortese, dove su una platea di 5.405 cittadini vaccinabili hanno ricevuto la prima iniezione in 1.617 (29,92%) e la seconda in 649 (12%), e Nerviano, dove su 15.069 abitanti potenzialmente vaccinabili hanno ricevuto la prima dose in 4.511 (29,94%) e la seconda in 1.684 (11,18%).

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 06 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore