Quantcast

Rapinano due studenti fuori da una scuola di Arese: arrestati due 20enni

Un 21enne italiano di Nerviano e un 26enne cileno di Vanzago sono stati arrestati nei giorni scorsi per una rapina a due minorenni fuori da una scuola di Arese

carabinieri Legnano

Due ragazzi poco più che ventenni sono finiti in manette per aver rapinato due studenti fuori da una scuola di Arese. I due giovani, un 21enne italiano di Nerviano e un 24enne cileno di Vanzago, sono stati arrestati nei giorni scorsi dai Carabinieri della stazione di Cerro Maggiore sulla base di un’ordinanza del GIP del Tribunale di Milano: per uno si sono aperte le porte del carcere, per l’altro invece sono scattati gli arresti domiciliari.

La rapina risale a lunedì 21 settembre, quando gli arrestati, entrambi pregiudicati, hanno avvicinato due minorenni fuori all’istituto scolastico che frequentano ad Arese, poco prima del suono della campanella che segna l’inizio delle lezioni. Il 21enne ha estratto un cavatappi e ha iniziato a prenderli a schiaffi in faccia, intimandogli di consegnare cellulari e portafogli, mentre il 26enne dopo aver a sua volta schiaffeggiato uno dei due ragazzi, si è fatto dare la sua cintura di marca. Poi, dopo essersi fatti riferire i codici per l’accesso ai telefoni, si sono allontanati a bordi di un’auto di cui i due studenti sono riusciti a prendere il numero di targa. Uno dei due giovani, dopo la rapina, è finito al pronto soccorso dell’Ospedale di Garbagnate, dal quale è stato dimesso con tre giorni di prognosi.

Proprio i cellulari hanno tradito i due arrestati: grazie ad un’app per la geolocalizzazione, infatti, uno dei telefoni rubati è stato individuato a San Vittore Olona e dopo i controlli del caso i Carabinieri hanno verificato che i due rapinatori, ubriachi, hanno tentato di vendere uno dei due smartphone ad un 47enne marocchino in un bar. A seguito di ulteriori controlli è poi emerso che l’auto con cui i due erano scappati dopo la rapina era stata poi coinvolta in un incidente a Limbiate e a bordo erano stati identificati i due giovani, poi riconosciuti anche dalle vittime della rapina e dal 47enne.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore