Quantcast

Ex Auchan Rescaldina, Conad assume 25 lavoratori in più

Purtroppo, però, resta da definire la posizione di 15 dipendenti. Motivo per cui la Filcams Cgil Ticino Olona non ha firmato l'accordo

ex auchan di Rescaldina

Conad assumerà 25 lavoratori in più rispetto ai 180 già assorbiti. Purtroppo, però, restano nel limbo 15 dipendenti dell’ex Auchan di Rescaldina. Nell’arco di pochi giorni sono cambiate le carte sul tavolo della vertenza Auchan-Conad. A confermare lo stato di fatto è il sindacalista della Filcams Cgil Ticino Olona Fabio Toriello al termine dell’incontro sindacale tenutosi ieri, 24 settembre, alla presenza della società Margherita Spa (società che ha rilevato Auchan). La complessa trattativa, durata diverse ore, si è conclusa con la firma dell’accordo da parte di Fisascat Cisl e la contrarietà della Filcams che, non accettando la «totale tutela di tutti i lavoratori coinvolti», ha preferito respingere l’accordo.

In sintesi. Dei 304 dipendenti coinvolti, 205 verranno assunti, 83 hanno accettato l’esodo e un lavoratore, proprio in questi giorni, ha chiesto la risoluzione consensuale. Se i 15 restanti non verranno assorbiti dalla realtà che subentrerà al piano superiore, saranno ufficialmente in esubero e quindi licenziati. «Come Cgil – precisa Toriello – non ci siamo trovati nelle condizioni di poter firmare l’accordo: non garantisce sicurezze e non tutela tutti i lavoratori». Non ci sarà comunque alcun avvio di cassa integrazione per i 205 lavoratori: «La proprietà ha annunciato di non voler mettere in difficoltà i suoi futuri dipendenti – commenta Toriello -. Nei mesi di chiusura dovranno consumare i giorni di ferie e saranno organizzati corsi di formazione».

Venerdì 18 settembre, come da programma, è iniziato l’inventario e nei prossimi giorni verranno avviati i lavori di rinnovo dello spazio al piano terra, ossia, 7mila 500 metri quadri su 14 mila totali. In quest’area, l’11 novembre, sarà aperto il nuovo Conad. Sullo stesso piano, come già annunciato, ci saranno anche un pet store, una para-farmacia ottica e 600 metri quadri destinati a Uni Euro. Non è ancora ufficiale l’arrivo di Ikea al piano superiore. Secondo indiscrezioni dovrebbe occupare 6500 metri quadrati di superficie.

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 25 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore