Cerro Maggiore, maggioranza: «Lavori alla ciclabile in ritardo per il Covid»

Continua lo scontro politico intorno ai lavori alla pista ciclabile di Cerro Maggiore. La maggioranza assicura che il cantiere è prossimo al termine

bicicletta

Rush finale per i lavori alla pista ciclabile che collega Cerro Maggiore a Cantalupo. La corsia riservata a ciclisti e pedoni nei giorni scorsi è stata oggetto di scontro tra la maggioranza di centrodestra guidata dal sindaco Nuccia Berra e alcuni politici di opposizione del paese, con Antonio Lazzati, Calogero Mantellina, Piera Landoni, Roberta Cè, Marina Lazzati e Alex Airoldi che avevano segnalato la pericolosità della situazione e sollecitato il sindaco ad attivarsi per terminare rapidamente il cantiere.

I ritardi, però, sono stati diretta conseguenza della situazione sanitaria. «Ci dispiace del disagio causato dai cantieri, ma dobbiamo ricordare che il Covid-19 ha bloccato tutto, prolungando i tempi programmati con attenzione nei mesi invernali – spiegano Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia -. Entro brevissimo sarà sistemata la pista ciclabile, che necessita di un tempo più breve per l’assestamento, quindi seguiranno le carreggiate interessate dai lavori degli impianti fognari».

Archiviati i lavori attualmente in corso, per il paese dopo l’estate sono in previsione altri interventi. «È utile ricordare che in autunno partiranno altri nuovi cantieri per la sistemazione di numerose strade cittadine – aggiunge la coalizione di maggioranza -. Gli uffici stanno ripredisponendo i piani per garantire efficienza, sicurezza e un ottimo risultato, visto che il cronoprogramma sarà lungo e darà un volto nuovo alle vie cittadine».

In un’arena politica che dal lockdown in poi si è fatta particolarmente “calda”, il centrodestra non fa mancare una stoccata polemica alle opposizioni. «Probabilmente non conoscono molto bene la materia in quanto di lavori pubblici a Cerro e Cantalupo ne hanno fatti ben pochi, in periodi assai lontani, viste le problematiche che abbiamo trovato e che ci stiamo impegnando a risolvere. Cercano visibilità: è questa, in sintesi, la descrizione della situazione politica locale. Dopo aver litigato per anni per potere e poltrone hanno portato Cerro e Cantalupo al commissariamento. Oggi si mimetizzano pensando che Cerro e Cantalupo abbiano già dimenticato».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 31 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore