Quantcast

Fase 2, ripartono i cantieri e il Legnanese cambia volto

Con la riapertura dei cantieri riprendono corpo tanti progetti che cambieranno volto al Legnanese, in attesa di capire come potranno essere investiti i contributi regionali

CantieriAltoMilanese

A pochi giorni dall’avvio della “fase 2”, si torna a lavorare nei cantieri e il Legnanese si prepara a cambiare volto. Se la Lombardia, per ripartire, ha scelto di spingere sul pedale dell’acceleratore delle opere pubbliche, con un “Piano Marshall” che porterà a Legnano e dintorni fondi per 5 milioni di euro, sono infatti già tanti i “fronti” aperti nel nostro territorio, nell’attesa di capire come potranno essere investiti i contributi regionali.

BUSTO GAROLFO – A Busto Garolfo si lavora per riqualificare il plesso scolastico Don Mentasti, con un progetto che ha ricevuto un finanziamento da 624mila euro dal MIUR e che vedrà un impegno di risorse complessivo di quasi 800mila euro. Cantieri aperti anche per la nuova sala del consiglio comunale, che con un investimento da 200mila euro “traslocherà” da via Magenta al piano superiore dell’attuale sede della Polizia Locale, e per la mobilità sostenibile, con nuove piste ciclabili e l’abbattimento di barriere architettoniche grazie al progetto sovracomunale “L’Alto Milanese va in mobilità sostenibile”, per una spesa, anche in questo caso, di 200mila euro.

In programma, poi, ci sono la riqualificazione energetica dei corpi illuminanti delle scuole, con un finanziamento ministeriale a fondo perduto da 90mila euro, e la realizzazione di un nuovo corpo di colombari al cimitero di Busto Garolfo per circa 550mila euro. Con il favore del meteo, riprenderanno anche i lavori di rifacimento della pavimentazione del velodromo comunale: l’intervento, insieme alla riqualificazione del bocciodromo e dell’illuminazione dei campi da calcio del centro sportivo comunale, vale circa 220.000 euro, la metà dei quali coperti da un finanziamento regionale a fondo perduto.

CANEGRATE – Proseguono i lavori di manutenzione degli edifici pubblici a Canegrate, dove si punta ad un inizio a breve termine per il primo lotto dei lavori per l’adeguamento della scuola secondaria di primo grado. Per l’intervento di sostituzione della pavimentazione, in particolare, il Comune ha ricevuto un finanziamento regionale di oltre 250mila euro attraverso il bando “AmiantoZero”.

CERRO MAGGIORE – Cerro Maggiore riparte l’iter per individuare l’azienda che si occuperà della sistemazione del sistema viabilistico, nell’ambito di un progetto che vale quasi 1.700.000 euro. Si procederà entro il mese prossimo inoltre al collaudo del tratto cerrese della ciclabile sovracomunale che collegherà il paese a Parabiago e
Rescaldina. Proprio in questi giorni, inoltre, è ripartito il cantiere per il potenziamento della rete fognaria gestito dal Gruppo Cap.

PARABIAGO – Nella città della calzatura sono partiti nei giorni scorsi i lavori per la nuova rotatoria tra viale della Repubblica e via Arluno: per l’intervento, che prevede anche la realizzazione di una nuova pista ciclopedonale e altre opere di completamento e costerà in tutto 555mila euro, il Comune ha ottenuto un finanziamento da 100mila euro tramite un bando regionale.

Proseguono anche i lavori per la nuova rotonda tra via Amendola e viale Lombardia, all’altezza della piscina comunale, e per il rifacimento degli spogliatoi della palestra della scuola primaria di San Lorenzo. Nel tratto che collega via Amendola, via Minghetti e viale Lombardia, inoltre, si lavora anche per la realizzazione di una nuova ciclabile. Sempre in tema di mobilità sostenibile, sono ripresi anche i lavori per la pista ciclabile sovracomunale che collegherà Parabiago con Cerro e Rescaldina.

Con la “fase 2”, infine, è tornato operativo anche il cantiere per la riqualificazione da oltre 2 milioni di euro dell’area nord e la messa a nuovo della recinzione del campo sportivo “Libero Ferrario”, e settimana prossima dovrebbero riprende i lavori per la realizzazione di una nuova sala civica al campo sportivo “Venegoni Marazzini”. Potrebbero essere più lunghi, invece, i tempi per la ripresa dei lavori per la chiesa di via Keplero e le relative opere di urbanizzazione, dal momento che ad occuparsi dei lavori in questo caso sarà un’impresa con sede fuori Regione.

RESCALDINA – A Rescaldina sono ripartiti nei giorni scorsi i lavoro per la riqualificazione dell’illuminazione pubblica: l’intervento coinvolgerà in tutto 2.500 punti luce tra lampioni, aree verdi e semafori, andando ad aggiungersi alla riqualificazione, sempre a led, portata avanti nei mesi scorsi nei cimiteri cittadini, all’asilo di via Piave e all’impianto sportivo di via Roma. Oltre alla sostituzione degli impianti già esistenti in paese con nuove lampade, è prevista anche l’installazione di nuovi punti luce, per un costo complessivo di 3 milioni e 700mila euro, a carico della società aggiudicatrice del bando CONSIP.

SAN GIORGIO SU LEGNANO – Prossimo al via a San Giorgio su Legnano il rifacimento della pavimentazione del secondo tratto di via Roma, dopo che erano già stati sostituiti gli autobloccanti con l’asfalto rosso da via Dante fino alla chiesa parrocchiale. A fine maggio, poi, il consiglio comunale sarà chiamato ad approvare l’applicazione dell’avanzo di bilancio per la riqualificazione a led dell’illuminazione interna della scuola primaria e degli impianti luci delle aree gioco e per l’installazione di pannelli fotovoltaici sulla copertura del municipio e dell’impianto di raffrescamento negli uffici di Piazza IV Novembre.

SAN VITTORE OLONA – A San Vittore Olona riapre il cantiere relativo al progetto di partenariato pubblico-privato che prevede il rifacimento del campo sportivo Malerba. Nel campo di via Roma, invece, è in corso la valutazione per semina campo calcio. Proseguirà anche la posa della fibra ottica: i prossimi interventi riguarderanno il Sempione e l’installazione di un armadio di distribuzione provvisorio in via F.lli Bandiera.

VILLA CORTESE – A Villa Cortese, da settimana prossima, ripartiranno i lavori per il rinnovo dell’illuminazione pubblica. Il progetto prevede la sostituzione delle lampade attuali con nuove lampade a led e l’aggiunta di 75 lampioni nei parchi, in alcune vie e nei parcheggi, portando a 1.176 i punti luce presenti in paese.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore