Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Elezioni Rescaldina, Gilles Ielo annuncia la sua giunta

Tre conferme e due new entries nella giunta che affiancherà Gilles Ielo se il "verdetto" delle urne il prossimo 26 maggio sorriderà al candidato di Vivere Rescaldina: nell'eventuale squadra di governo arancione, infatti, insieme al sindaco ci saranno Enrico Rudoni, Gianluca Crugnola, Elena Gasparri, Elena Terraneo e Francesco Matera.

Già presentato come futuro vicesindaco sin dalla presentazione del candidato alla poltrona più alta di Piazza Chiesa, ad Enrico Rudoni andrebbero le deleghe ai servizi sociali e all’istruzione, la prima delle quali gli era già stata affidata negli ultimi cinque anni da Michele Cattaneo.  «L’accostamento di deleghe - spiega la lista - nasce dall’impegno, anche professionale, dedicato da Enrico in questi anni alle tematiche di particolare sensibilità».

Gianluca Crugnola, capogruppo consiliare uscente di Noi X Rescaldina, sarà assessore allo sport, Polizia Locale e semplificazione. Tematica, quest'ultima, «a lui molto cara anche per l’esperienza maturata nel suo impegno politico che l’ha sempre visto in ascolto delle difficoltà nel rapporto cittadini-amministrazione pubblica».

Ad Elena Gasparri la cultura, le politiche partecipative e la città dei bambini, progetto al quale si è dedicata in questi cinque anni con la giunta Cattaneo, al quale «l’intero gruppo di Vivere Rescaldina tiene moltissimo come filo conduttore e trasversale di tutta l’azione amministrativa».

Elena Terraneo sarà assessore all’urbanistica ed ai progetti speciali, «come la riqualificazione degli assi commerciali, degli impianti sportivi, del Cinema Teatro La Torre».

Francesco Matera, infine, avrà la delega al bilancio: una riconferma rispetto al suo ruolo nella squadra di governo uscente, con «la sua attenzione continuerà ad essere rivolta alla gestione corretta e trasparente dei conti con lo sguardo rivolto al sociale, alle fragilità e allo sviluppo delle strutture della collettività».

In caso di successo elettorale, Vivere Rescaldina prevede inoltre di assegnare altre deleghe a diversi consiglieri.

(Leda Mocchetti)