Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

In 300 "a cavallo nella Mancia" con Don Chisciotte ai centri ricreativi diurni

Sono in tutto poco meno di 300 le iscrizioni registrate dai centri ricreativi diurni da parte di giovani e giovanissimi legnanesi, che tra luglio e settembre andranno "A cavallo nella Mancia" con i centri ricreativi diurni della Città del Carroccio. Il tema scelto quest'anno per animare l'estate dei tanti ragazzi che frequentano i centri, infatti, è proprio quello del viaggio di Don Chisciotte, con i ragazzi che si trasformano in valorosi cavalieri e astute dame, sognano e combattono tra mulini a vento, leoni annoiati, greggi di pecore e molto altri: insomma, un vero e proprio viaggio tra popoli, culture, tradizioni e scoperte scientifiche.

Nello specifico, per quanto riguarda il centro ricreativo diurno nella scuola dell'infanzia di via Cavour dedicata ai bambini della scuola dell'infanzia sono 110 i piccoli utenti che frequenteranno fino al 27 luglio e 41 quelli che frequenteranno dal 27 al 31 agosto. Al centro ricreativo diurno alla scuola prima Manzoni, per i bambini delle primarie e secondarie di primo grado fino ai 12 anni, invece, sono 92 gli iscritti dal 18 giugno al 27 luglio e 55 quelli dal 27 agosto al 7 settembre.

«Siamo contenti che tutti gli anni centinaia di ragazzi scelgano i centri ricreativi diurni del comune - commenta l'assessore alla partita Ilaria Ceroni -, che offrono un servizio educativo a supporto delle famiglie nel periodo estivo. I centri ricreativi diurni, insieme agli oratori che il comune sostiene con un contributo di 49mila euro e ai diversi campus privati attivi in città, offrono alle famiglie legnanesi una diversificata scelta di servizi nel periodo estivo».