Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Wifi in stazione: "Favorirà solo l'aggregazione di nullafacenti e malintenzionati"

   "La riqualificazione del fermata FS legnanese è parte di un piano pluriennale degli investimenti presentato, discusso e approvato da RFI quando al governo non c’era di certo il PD". Lega Legnano contro il Circolo legnanese del PD, dopo il comunicato in cui si annuncia la nota tecnica per la riqualificazione della "stazione".
Non solo, secondo i leghisti "a Legnano, il PD ha sempre mantenuto un atteggiamento ostruzionistico votando contro, astenendosi o non sottoscrivendo le nostre proposte finalizzate al miglioramento del trasporto pubblico locale".
E, a conclusione della replica, la critica più severa: "Riteniamo infine che il vero “potenziamento della stazione” sia legato al renderla un luogo dove un cittadino perbene non abbia la sensazione di essere capitato nella terra di nessuno, il controllo dell’area deve essere imponente, con telecamere funzionanti e illuminazione a giorno, crediamo che il Wi-Fi diffuso possa solo incentivare l’aggregazione di nullafacenti, spacciatori e malintenzionati".
Di seguito il testo completo.


Siamo lieti di comunicare un nuovo appuntamento tra la gente programmato per il prossimo weekend. La sezione cittadina della Lega sarà nuovamente in piazza a sostegno del nostro Capitano e per promuovere il tesseramento 2019.

Vi aspettiamo il prossimo sabato 9 novembre, in mattinata dalle 9:30 alle 13:00 ci troverete presso il mercato cittadino mentre nel pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00 saremo in piazza San Magno davanti alla pasticceria Gobbi.

Nell’occasione potremo anche dibattere di quanto appreso proprio ieri dalla stampa, dove i democratici legnanesi, terrorizzati dalla prospettiva di estinguersi, cercano con affanno di far parlare di se, facendo propri i meriti altrui, millantando protagonismo nel processo di ammodernamento della stazione ferroviaria cittadina.

Ricordiamo brevemente che la riqualificazione del fermata FS legnanese è parte di un piano pluriennale degli investimenti presentato, discusso e approvato da RFI quando al governo non c’era di certo il PD (approvato con decreto ministeriale R 000087 del 07-03-2019, precedentemente approvato in data 25 ottobre 2018 dalla IX^ Commissione permanente trasporti, poste e telecomunicazione).

Sottolineiamo che a Legnano il PD ha sempre mantenuto un atteggiamento ostruzionistico votando contro, astenendosi o non sottoscrivendo le nostre proposte finalizzate al miglioramento del trasporto pubblico locale. Basti ricordare, per esempio, la mozione per il potenziamento della direttrice ferroviaria Milano-Varese piuttosto che la mozione contro l’arretramento del capolinea della linea Z602. Ricordiamo, da ultimo, che Regione Lombardia, dove la Lega non è vincolata dai ricatti degli alleati, ha stanziato ben 1,6 miliardi di euro per il potenziamento del trasporto ferroviario regionale, dapprima nel 2017 finanziando interamente l’acquisto di 161 e, successivamente, nel 2019 finanziando ulteriori 15 nuovi treni con l’obiettivo duplice di ridurre l’età media del materiale rotabile, diminuendo il rischio di guasti, e di potenziare le corse ferroviarie in Lombardia (come normato dal Programma Regionale della Mobilità e dei Trasporti, PRMT).

Riteniamo infine che il vero “potenziamento della stazione” sia legato al renderla un luogo dove un cittadino perbene non abbia la sensazione di essere capitato nella terra di nessuno, il controllo dell’area deve essere imponente, con telecamere funzionanti e illuminazione a giorno, crediamo che il Wi-Fi diffuso possa solo incentivare l’aggregazione di nullafacenti, spacciatori e malintenzionati.

Di tutto abbiamo bisogno tranne che di agevolare la creazione di spazi dove si possano ritrovare persone che invece noi vogliamo allontanare da Legnano.

Lega Legnano – Salvini Premier