Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Vai col liscio con "Confessioni audaci di un ballerino di liscio"

Confessioni audaci di un ballerino di liscio
di Paola Cereda
ed. Baldini e Castoldi
€ 16,00


Ecco un libro che riesce ad essere leggero e profondo insieme, che fa sorridere e ballare come le melodie suonate nelle balere, che ci porta in un attimo in una terra nebbiosa e solare insieme, ovvero il Polesine.

Perchè proprio la balera più famosa del Polesine - Il Sorriso dancing club - compie cinquant’anni.  Tanti quanti il suo proprietario, Frank Saponara, che organizza una grande festa di compleanno per entrambi, festa alla quale partecipa l’intera comunità di Bottecchio sul Po. Frank è un ballerino di liscio che ha avuto tante donne quante sono le mazurche che ha ballato, ma quelle che hanno segnato la sua carriera sentimentale sono tre: Ivana, il suo primo amore, Kristelle, una star del porno, e Barbara, musicista e cantante. Barbara è la fidanzata in carica, sempre che -  quando si tratta di Frank - si possa parlare di "fidanzata"... Frank è noto per la sua incapacità a legarsi almeno tanto quanto per il suo egocentrismo. Legatissimo alla tradizione del liscio e alla sua balera, si divide ogni giorno fra la pista da ballo, la sua cameretta da "donzèlo" a casa di mamma e il bancone del bar da cui attinge generosi gin tonic.

La sera del compleanno del Sorriso è l'occasione per iniziare a fare qualche bilancio: sulla pista da ballo si ritrovano le tre donne della sua vita, e lì si muovono in contemporanea anche i suoi (pochi, in entrambi i casi) amici e nemici.

Mentre Frank cerca di festeggiare, o almeno a convincersi a farlo, poco distante, nella golena di Ca’ Silente, Vladimiro Emerenzin, amico di Saponara e poeta di paese, muore in strane circostanze.

Tra le sue dita, un biglietto della festa alla quale non ha partecipato e una parola scritta a matita. Frank è chiamato a dare un senso a quell’ultimo messaggio e scopre che la vita è come il liscio: si balla in due e bisogna andare a tempo.

Un romanzo delicato che scorre a passo di danza, che racconteremo nell'ultimo appuntamento con "Scrittori in mostra - Summer edition" al Castello lunedì 19 alle ore 21,00, accompagnati - per l'occasione - dalle note del talentuoso fisarmonicista Saro Calandi.

Amanda Colombo  - Galleria del Libro