Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Una montagna di sporcizia, "liberata" la casetta Rfi in via Gaeta

"Liberata" la casetta Rfi di via Gaeta. Da anni occupata abusivamente, come denuncia nel video in pagina una residente della zona, e frequentata da spacciatori, era invasa da rifiuti di ogni genere. Sporcizia e degrado anche all'esterno dove lo scorso maggio, a seguito del taglio delle piante sono emersi «cumuli di immondizia di vario genere, puntualmente lasciati in loco», segnala un altro cittadino. 

Proprio oggi, giovedì 13 giugno, sono iniziate le operazioni di pulizia come ci segnala sempre nel video la residente che da anni chiede interventi. Chiusi anche gli ingressi all'edificio che si affaccia sui binari. 

Di seguito la lettera del nostro lettore Fabrizio


Caro direttore,
sono un cittadino legnanese residente in via Gaeta. Vi scrivo per segnalare una situazione a dir poco incresciosa nel sedime ferroviario lungo via Gaeta, tale da comportare rischi per la salute pubblica: i molti topi di grandi dimensioni che si aggirano nella zona ne sono la testimonianza. Tutto questo è stato puntualmente segnalato al settore ambiente del comune di Legnano in data 20 maggio, al settore prevenzione dell’ASST Ovest Milanese in data 3 giugno e ad RFI in data 4 giugno.

Il tutto per evidenziare che a seguito dei lavori di taglio delle piante eseguiti presso il fabbricato di RFI adiacente la via sono emersi cumuli di immondizia di vario genere, puntualmente lasciati in loco. 

Mi rendo conto che le istituzioni siano oberate di lavoro, ma ritengo la salute dei cittadini una priorità. Non mi aspetto una risposta, anche se dovuta, ma che almeno venga risolto il problema.

Fabrizio Zaniolo 


In serata, come si può vedere dal video, l'area risulta pulita con la presenza di topi.

i