Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Tra brughiere e canali, gita Fuoriporta all'ex Dogana del Parco del Ticino

Si può visitare a piedi o in bici scegliendo tra 780 Km di percorsi, di cui 122 km lungo le alzaie dei navigli. Il Parco del Ticino, con i suoi corsi d’acqua, boschi, zone umide e pianura agricola, è una delle mete preferite per trascorrere una giornata di sport in pieno relax, immersi nella natura.

Dopo il tour alla Diga del Panperduto con sosta all'ostello ricavato nell'ex casa del custode, questa settimana vi proponiamo una gita nella brughiera o lungo i canali, partendo dalla suggestiva terrazza di Tornavento e sostando per il Centro Parco ex Dogana Austroungarica. «Sono i percorsi più adatti per le famiglie - spiega Roberta Giovannini responsabile dell'area turismo -: passeggiate a contatto con la natura e l'acqua, che si può tranquillamente percorrere in bicicletta con i bambini per trascorrere una giornata in movimento all'aria aperta».

Il tour che vi consigliamo parte da Lonate Pozzolo, dove potete lasciare l'auto: la stazione più vicina è quella di Somma Lombardo. In località Tornavento, suggestivo "balcone" affacciato sul parco del Ticino, è presente l’ex Dogana Austroungarica, trasformata in cascina bracciantile al servizio dei fondi della famiglia Parravicino nella seconda metà dell’Ottocento e abbandonata alla fine degli anni Sessanta per poi essere acquistata dal Parco del Ticino nel 1997 ed interamente ristrutturata. In questo centro polifunzionale, adibito a sede decentrata di alcuni uffici del Parco, è disponibile un punto ristoro e una bottega a km0. Qui potete inoltre noleggiare una bicicletta da Ciclofficina .

PER CANALI E BRUGHIERE

Dal Centro Parco partono le storiche strade del Gaggio e della Maggia e si possono raggiungere, con uno scenografico percorso a tornanti su strade acciottolate, il canale Villoresi, il Canale Industriale, il Naviglio Grande e il Ticino. L’ex dogana si trova inoltre al centro di un ampio ventaglio di possibili percorsi sia lungo il Ticino sia lungo i Navigli, nelle brughiere e nelle località storiche dell’area. Nelle sue immediate vicinanze si incontrano anche i crocevia delle vie Verdi. Molti dei percorsi storico-naturalistici sono già stati attrezzati dal Parco del Ticino e dal comune di Lonate Pozzolo.

ITINERARIO PER FAMIGLIE

Un itinerario in particolare che consigliamo parte da Tornavento, sempre dal Centro Parco Ex Dogana Austroungarica, e scende verso il fiume Ticino lungo la Strada del Porto: da questo sentiero è possibile ammirare, da diversi punti panoramici, i canali e il fiume. Il percorso, facile e adatto anche alle famiglie con bambini, è su strada sterrata con un leggero dislivello (circa 50 mt). Si consigliano abbigliamento e scarpe adatte. Durata 2 ore, lunghezza percorso 5 chilometri circa.

Per visitare il percorso sensoriale realizzato nei pressi della strada del Gaggio, contattare il gestore del Centro Parco o le Guide naturalistiche abilitate dal Parco che si possono contattare allo 02 972101.

PRANZO A KM0

Al Centro ex Dogana potete anche fermarvi per un pranzo a km 0. I piatti sono preparati con prodotti delle aziende agricole del parco del Ticino, piatti semplici con notevoli particolarità organolettiche come i risotti, preparati con il riso Carnaroli della Zona a Protezione Speciale, le carni di bovino di Razza Varzese (presidio Slow Food), di razza bovina piemontese, la trota bianca o salmonata, accompagnati da frutta e verdura provenienti da coltivazioni biologiche o a lotta integrata. I prodotti locali si possono anche acquistare nella bottega, presente sempre al centro ex Dogana.