Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Piazza Pulita: nessun reato per Roveda e Fommei

Sono stati archiviati  i procedimenti a carico di Massimiliano Roveda, consigliere di amministrazione di Amga, e Lorenzo Fommei, ex direttore di Amga, originariamente indagati nell’inchiesta che ha coinvolto, tra gli altri, anche tre amministratori della giunta del Comune di Legnano (il sindaco, Gianbattista Fratus, il vice sindaco, Maurizio Cozzi, e l’assessore, Chiara Lazzarini), assurta agli onori delle cronache come “piazza pulita”.

«Il procedimento a carico del dott. Lorenzo Fommei, ex direttore generale di AMGA Legnano S.p.A. - scrivono i legali avv. Alex Ingrassia e avv. Riccardo Lottini - è stato archiviato dal GIP, dott.ssa Luisa Bovitutti, con provvedimento dello scorso 22 novembre 2019. Tutte le notizie di reato riferite al dott. Lorenzo Fommei, contenute in un esposto anonimo, attentamente e acutamente indagate e vagliate dal Sostituto Procuratore dott.ssa Nadia Alessandra Calcaterra e dagli organi di Polizia Giudiziaria, si sono rivelate infondate. Il dott. Lorenzo Fommei sta valutando di agire in ogni sede nei confronti dell'autore o degli autori dell'esposto anonimo, per tutelare la propria onorabilità personale e professionale, lesa da false accuse. La presente informazione ai lettori vale anche quale rettifica dell'articolo Arresti a Legnano, anche Fommei tra gli indagati e dell'articolo “"Piazza Pulita" a Legnano, chiuse le indagini per 6 indagati a piede libero»

Anche Massimilano Roveda, consigliere di amministrazione di Amga, esce senza alcun problema giudiziario dal processo “Piazza Pulita" che vede imputati i tre ex amministratori legnanesi, Fratus, Lazzarini e Cozzi. Infatti, il Gip del Tribunale di Busto Arsizio ha stabilito che non ha commesso alcun realto.

      Il difensore avv. Roberto Fischi comunica che «Il Gip, in data 22 novembre 2019, accogliendo la richiesta della Procura di Busto Arsizio ha archiviato l'indagine che vedeva indagato il onsigliere di amministrazione di AMGA dr. Massimo Roveda per il reato di”turbativa nella libertà della scelta del direttore generale di AMGA” non ravvedendo nelle sue condotte ipotesi di reato e non prospettandol’ utilità di ulteriori indagini a carico delle stesso».

E' stato invece richiesto il rinvio a giudizio per gli altri 6 indagati (Paolo Pagani, ex dg Amga, Enrico Barbarese, dirigente per lo sviluppo organizzativo del Comune, Enrico Maria Peruzzi, ex dirigente comunale, Mirko Di Matteo, ex direttore di EuroPa, Catry Ostinelli, presidente di Amga e Luciano Guidi, candidato sindaco alle passate amministrative) nel processo Piazza Pulita

Intanto ieri, 2 dicembre, in Tribunale a Busto Arsizio le difese dei tre imputati hanno effettuato il controesame appellandosi al fatto che quelle chiamate dagli inquirenti gare sarebbero avvisi di selezione fiduciari.