Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Arresti Legnano, l'indagine coinvolge la crisi di giunta

I tre amministratori legnanesi finiti agli arresti saranno sentiti dal sostituto procuratore titolare della indagine, Nadia Calcaterra, che coordina l'inchiesta "Piazza Pulita" su un sistema di nomine "pilotate" in Comune e nelle partecipate. I tre principali indagati sono già stati sottoposti all'interrogatorio di garanzia tenuto dal Gip Piera Bossi.

Un altro step importante, come riferisce Varesenews in un servizio pubblicato oggi, sarà la decisione che il Tar dovrà prendere il 5 giugno in merito alla legittimità della surroga che aveva autorizzato il difensore civico Carlo Lio per ridare vita al consiglio comunale.

L'indagine si estende così alla crisi di giunta con intercettazioni relative in particolare a possibili interventi di politici a livello nazionale nella vicenda che ha seguito alle dimissioni della maggioranza dei consiglieri. Particolarmente contestato era stata la nomina del commissario ad acta da parte di Lio.

La Procura, inoltre, ha indagato anche Lorenzo Fommei, direttore dimissionario di Amga al centro del dossier che ha dato il via all’indagine.