Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

In fiamme la catasta che non doveva... incendiarsi

Vigili del Fuoco in azione nella giornata di sabato 19 gennaio per spegnere le fiamme divampate dalla catasta allestita al presidio anti discarica per il falò di Sant'Antonio, organizzato dalla Pro Loco di Busto Garolfo e dai "colleghi" di Casorezzo.

La catasta, peraltro, non si era mai effettivamente trasformata nel falò in programma per la serata di giovedì 18 gennaio.

A dettare lo stop la Polizia Locale di Busto Garolfo, che, intervenuta dopo alcune segnalazioni, aveva riscontrato la presenza nella catasta di materiali diversi da quelli ammessi in base all'ordinanza emanata dal sindaco Susanna Biondi e alle relative autorizzazioni concesse.

Nella mattinata di oggi, sabato 19, poi, le fiamme e l'intervento dei Vigili del Fuoco. Non sono stati registrati danni a seguito dell'incendio.

(Leda Mocchetti)