Polizia Locale unica, Canegrate vota a favore

Il consiglio comunale di Canegrate ha approvato la convenzione per un comando unico di Polizia Locale tra la cittadina e San Giorgio su Legnano. I voti a favore sono stati quelli della maggioranza targata Canegrate Insieme e del gruppo di minoranza Forza Italia. I quattro consiglieri di Cambiamo Canegrate, invece, hanno deciso di non prendere parte al voto (pur dicendosi favorevoli al progetto) come segno di protesta per la scelta dei due Comuni di comunicare alla stampa la convenzione prima della sua effettiva approvazione nei due consigli comunali.

«La finalità - ha ribadito il vicesindaco Matteo Modica - è quello di cercare di migliorare un servizio di fondamentale importanza, che negli ultimi anni si è visto oberato di nuovi compiti da svolgere. Si tratta di un passo importante, che va nella strada del percorso di collaborazione intrapreso tra i due Comuni. Questo non vuol dire, comunque, che si deve arrivare per forza alla fusione. Il meccanismo di collaborazione sarà da rodare nei prossimi mesi».

«Noi vediamo con favore questo progetto - ha spiegato il capogruppo di Cambiamo Canegrate, Diego Conti -. Ci ha lasciato un po' così, però, che la presentazione ufficiale del progetto, prima dell'approvazione nei due consigli comunali, sia stata fatta alla stampa. Che ruolo hanno dunque i consiglieri? Che senso ha discutere questa sera se tutto è già dato per assodato? Questa sera non voteremo e non ci asterremo: non faremo nulla, proprio come fossimo assenti». Parole a cui ha risposto il sindaco Roberto Colombo che ha sostenuto che i due consigli comunali rimangono sovrani.

«Siamo speranzosi che la cosa possa funzionare - la posizione della consigliera di Forza Italia, Arianna Padula - Siamo fiduciosi nel nostro comandante. Speriamo che attraverso questa nuova convenzione ci sia la possibilità di accedere a più bandi e di avere più possibilità».

Diverso il voto a San Giorgio su Legnano, dove le opposizioni hanno votato contro alla convenzione.

Post consiglio comunale è arrivato il commento della lista di maggioranza Canegrate Insieme, che fa ironia sulla scelta dei colleghi di minoranza di Cambiamo Canegrate: «Cambiamo Canegrate ci ha strabiliati. In conclusione della discussione sull’unificazione del Comando di Polizia Locale fra Canegrate e San Giorgio, dopo aver espresso apprezzamento e non avendo nulla da aggiungere o togliere all’atto, al momento del voto il capogruppo si è pronunciato: non a favore; non contro; non astenuti; non assenti perché usciti dall’aula ma… “faccia un po’ lei Sindaco … come se non ci fossimo.” Il primo caso mondiale di smaterializzazione, nel corso di una seduta pubblica».

(Chiara Lazzati)