Quantcast

Champions League: è secondo posto per la Unendo Yamamay

L'Eczascibasi Vitra Istanbul batte Busto Arsizio 3 a 0 e sale sul gradino più alto del podio - Sfuma così il sogno europeo delle farfalle...

ECZACIBASI ISTANBUL – UNENDO YAMAMAY 3 – 0 (25-22, 25-20, 25-21)

Galleria fotografica

Unendo Yamamay: finale di Champions League 4 di 33

Unendo Yamamay Busto Arsizio contro Eczascibasi Vitra Istanbul; Carlo Parisi contro Giovanni Caprara. Le biancorosse si sono giocate tutto oggi, domenica 5 aprile, per vincere la finale di Champions League e alzare la coppa. Ma il sogno biancorosso è sfumato nel giro di un'ora e mezza.

L'Eczascibasi Vitra Istanbul batte Busto Arsizio 3 a 0 e sale sul gradino più alto del podio, per le farfalle è medaglia d'argento. Non si può però dire che Busto Arsizio non esca a testa alta da questa finale in Polonia. Premiate come miglior giocatrici le turche Christiane Furst, Gulden Kuzubasioglu, Maja Poljak, Bethania De la Cruz de Pena e Jordan Larson-Burbach. Premiate anche le atlete della Unendo Yamamay: Helena Havelkova e Valentina Diouf. La miglior palleggiatrice premiata è Maja Ognjenovic del Chemik Police.

Tifosi venuti da Busto Arsizio tutti in rosso con bandiere tricolore, parrucche colorate e visi con disegnata la bandiera: tutto ciò che possono fare, oltre a cantare, per sostenere le loro beniamine.

A salire sul podio al terzo posto il VakifBank Istanbul di Giovanni Guidetti con lazzurra Carolina Costagrande. Le turche infatti hanno vinto sul Chemik Police 3 a 0 (25-19, 25-21, 25-17). 

La partita

Parisi si affida al classico sestetto: Wolosz – Diouf, Havelkova – Marcon, Pisani – Lyubushkina, Leonardi libero. In campo turco Karakoyun – Demir Guler, Poljak – Furst, De la Cruz de Pena – Larson-Burbach, Kuzubasioglu libero.

Primo set combattuto, che ha visto dominare bene le biancorosse fino ai punti finali, dove però gli attacchi turchi hanno avuto la meglio. Nel secondo set, Busto rimane sempre sotto e concede troppo alle avversarie che ne approfittano, cogliendo qualche instabilità nella difesa di Marcon e compagne. Le farfalle ci hanno tentato fino all'ultimo nel terzo set, ma le turche non hanno mai mollato la presa.

Il primo punto del primo set è di capitan Marcon. Partono bene le farfalle giocando subito punto a punto contro la formazione turca (4-4). Diouf da posto 4, Busto in vantaggio al primo time out tecnico (7-8). Arriva il primo murone biancorosso di Diouf su De la Cruz (10-11). Servizio out delle turche (11-13), poi Wolosz di seconda (12-14). Scambio lungo di azioni ma a spuntarla è il team di Parisi (12-15). Muro di Wolosz, mani tutte alzate per urlare "Murone" (12-16). Qualche errore di Busto e Parisi chiama tempo (15-16). Turche in parità poi sbagliano al servizio (17-18), cartellino giallo a Busto per ritardo di gioco. Istanbul in vantaggio (21-19). Muro di Lyubushkina (21-20). Palla out di Diouf in pipe e le turche vanno al set point. Ci provano le farfalle, ma poi c'è il muro su Diouf e il set è delle avversarie (25-22)

Dentro Michel per Pisani. Parte sotto la Unendo Yamamay nel secondo set (3-0), arriva poi Diouf da posto 4 (3-1). Palla out delle turche e si torna in parità (4-4). Fallo al palleggio di Wolosz (6-4). Lyubushkina in fast (6-7), poi con Marcon è ancora parità (7-7). Diouf in pipe (9-8), Havelkova segna il suo primo punto con un muro (10-10). Farfalle ancora sotto e Parisi le richiama (13-10). Michel la mette in campo (14-12), poi anche Diouf (15-13). Muro su Marcon che non riesce a far punto (17-13). Dentro Camera e Perry, Parisi mette in panchina Wolosz e Diouf (18-13). Rosso alla panchina biancorossa (20-13). Ace al servizio di Perry con palla che tocca rete e cade nel primo metro (22-18). Tornano in campo Wolosz e Diouf. Michel lascia sola Diouf a muro e le tuche vanno al set point (24-19). Michel battuta out ed è ancora per Istanbul il set. 

Parte Michel ad attaccare al centro nel terzo set (0-1). Ricezione sbagliata di Leonardi e le turche ne approfittano (3-2). Leonardi tentenna in ricezione, ci pensa poi Havelkova in pipe (4-3). Busto torna in vantaggio con Havelkova (4-5). Tre muri consecutivi delle turche che alla fine bloccano l'attacco bustocco (6-5). Muro su Havelkova (8-6). Out di Havelokova e le avversarie prendono sempre più distacco (11-7). Entra Degradi su Marcon (13-8). Muro di Lyubushkina (13-10). Out di De la Cruz ed è parità (13-13). Michel in fast (18-17). Servizio turco out (20-19), ma Busto non riesce a riprendere punti (22-19). Rientra Marcon. Poi è il turno di Perry e Camera su Wolosz e Diouf (23-20). Eczacibasi batte ancora la difesa biancorossa e si aggiudica la Coppa.

Manuela Zoni

Tabellini: 

Eczacibasi Istanbul: De La Cruz 13, Kuzubasioglu (L), Ercan ne, Arisan ne, Bagci ne, Karakoyun 2, Cansu ne, Larson 13, Ozdemir 2, Gumus, Furst 5, Yilmaz 13, Demir 1, Poljak 8. All. Giovanni Caprara. Secondo allenatore Alper Hamurcu. Battute sbagliate: 10; vincenti 3. Muri: 8

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Lyubushkina 11, Degradi, Rania ne, Michel 4, Leonardi (L), Marcon 8, Perry 1, Aelbrecht ne, Camera, Diouf 13, Wolosz 4, Havelkova 5, Pisani. All. Carlo Parisi. Secondo allenatore: Marco Musso. Battute sbagliate: 5; vincenti 2. Muri: 10

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Aprile 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Unendo Yamamay: finale di Champions League 4 di 33

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore