Quantcast

US Legnanese, bravi a organizzare le corse, grazie anche a due… portafortuna

Con il presidente Luca Roveda un commento dopo il Giro di Lombardia caratterizzato da almeno un paio di incidenti che hanno fatto venire i brividi a corridori e appassionati

Grande Trittico Lombardo - La corsa a Legnano

In vacanza, non perde la passione per qualche escursione sui pedali ed è proprio dopo una bella passeggiata in bici il momento in cui Luca Roveda, presidente della US Legnanese, parla della necessità di avere anche un po’ di fortuna quando si organizza una corsa ciclistica.
Il riferimento è al Giro di Lombardia corso ieri, giorno di Ferragosto, con una terribile caduta da un cavalcavia e un’auto finita sul percorso che ha investito un altro corridore, con relativa frattura ad una clavicola.

«A volte l’imprevedibile accade e rovina un’intera organizzazione studiata e programmata – così Roveda -. Noi negli ultimi anni ce l’abbiamo messa davvero tutto per evitare l’imprevisto. La nostra forza è un misto di esperienza e di passione che, fino ad oggi, ci ha premiati con accreditamenti internazionali tanto da elevare la Bernocchi alla classe 1 -Pro. Abbiamo collaboratori storici, guidati da Pino Pagani, che garantiscono consigli sempre utili, un gruppo di motociclisti in grado di assicurare un servizio staffetta forte almeno di 15 unità e volontari sempre disponibili nel rispondere alla nostra chiamata».

«E poi ci mettiamo sempre qualcosa in più ogni anno. Per il circuito cittadino, ad esempio, nel 2019, ci erano stati chiesti 60 volontari. Ne abbiamo messi 100 sul percorso, avendo attenzione non solo per incroci e rotonde, ma anche i passi carrai. Non solo. Piace ricordare la presenza di Gianni Dolce e Roberto Tavena al vertice dell’organizzazione. Due che in bicicletta ci sanno stare sempre, che conoscono tutti i segreti dell’ambiente e che assicurano un valore aggiunto»

Che siano proprio loro i due portafortuna misteriosi della Legnanese? Roveda ride e riprende la bici, ma adesso solo per raggiungere la spiaggia e godersi un mare straordinariamente limpido.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore