Quantcast

Contro CUS MIlano, massimo risultato col minimo sforzo per WIZ Legnano (73-56)

Legnano, in clima abbastanza rilassato, gioca al piccolo trotto e vince senza troppi sforzi

wiz legnano

WIZ Legnano – Cus Milano 73 – 56
WIZ: Cantarin Stefano 16, Rinke Andreas 11, D’Ambrosio Michele 9, Hamadi Giosuè 8, Portaluppi Nicolò 8, Fasani Marco 6, Radice Simone 6, Toia Stefano 6, D’Ambrosio Domenico 3, Guzzetti Lorenzo, Mapelli Mattia, Riboli Simone ne.  Allenatore: Beneggi
CUS: Borsoi Matteo 18, Abrignani Francesco 9, Malatesta Federico 8, Saterini Matteo 7, Danovaro Federico 5, De Giusti Nicola 4, Pasquali Alessandro 3, Bucci Jacopo 2. Allenatore: Di Benedetto

WIZ Legnano, attesa da una settimana pesante – mercoledì a Milano contro Armani, domenica trasferta a Garbagnate -, si posiziona in modalità risparmio energetico e contro CUS Milano capitalizza il senso della frase: massimo risultato col minimo sforzo portando a casa due punti nel match casalingo contro CUS Milano.
Punti “comodi” prima di tutto perchè CUS Milano si presenta al PalaKnights con soli 8 giocatori a referto e fin dalle prime battute non sembra mettere grande enfasi nella partita. I milanesi in difesa propongono infatti una zona dinamica ma che tiene conto degli effettivi a disposizione. Legnano, a sua volta in clima abbastanza rilassato, gioca al piccolo trotto e senza troppi sforzi chiude il primo quarto sul +12: 19-7.

Il “protocollo” non cambia nel secondo quarto che i legnanesi affrontano coi secondi quintetti e gestendo tranquillamente la situazione con le folate in libertà di Rinke, questa volta in uscita dalla panchina, e la presenza di Toia sotto canestro. Legnano gira la boa del secondo tempo a +10 (38-28) e contro la zona adeguata del CUS trova sempre tiri aperti da scoccare con spazio a disposizione e percentuali a dire il vero rivedibili. Legnano, con Cantarin protagonista (6/12 e 11 rimbalzi) tiene sempre a distanza gli universitari meneghini (53-42 alla fine del terzo periodo) e grazie ad una partenza razzente (12 a 1 nell’ultimo quarto vola sul + 20 (65-43 al 34°) e conduce in porto la gara senza difficoltà.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore