Quantcast

Legnano Basket completa la squadra con i giovani dell’ABA

Per questa stagione Mattia Darù, Leonardo Ferrario, Paolo Pisoni, Matteo Maioli, Matteo Bassani, Mattia Nespoli, Marco Dell'Acqua e Alessandro Ferrario faranno parte del gruppo della prima squadra

magliette giovanili basket legnano knights

Dopo i colpi di mercato delle scorse settimane, i Knights completano il roster della Serie B con i giovani under aggregati alla prima squadra. Per questa stagione Mattia Darù (2003), Leonardo Ferrario (2003), Paolo Pisoni (2003), Matteo Maioli(2003), Matteo Bassani (2003), Mattia Nespoli (2003), Marco Dell’Acqua (2005) e Alessandro Ferrario(2005) faranno parte del gruppo della prima squadra e come sempre, saranno parte fondamentale dell’annata perchè permetteranno di mantenere sempre alto il livello e il ritmo d’allenamento.

Tutti i giovani aggregati, tranne Nespoli che era già nel roster la stagione scorsa e proviene dal settore giovanile di Legnano, arrivano da ABA (Accademia Basket Altomilanese), la società d’eccellenza costruita dai Knights insieme alla Sangiorgese, per sviluppare i giovani talenti del territorio altomilanese. Oltre ad essere parte della prima squadra i giovani under saranno anche protagonisti del campionato di U19 Eccellenza e Serie D a cui ABA si è iscritta regolarmente.

Cos’ il dg Maurizio Basilico: “Siamo felici di poter inserire nel roster della prima squadra così tanti giovani di qualità; è un vanto per il nostro settore giovanile ABA e, come avevo già detto per Roveda e Berra, è la prima concretizzazione di quel progetto che avevamo in mente quando fondammo ABA ormai più di 10 anni fa. In questa stagione l’apporto dei giovani sarà fondamentale più che nelle passate annate, perchè con il ritorno alla normalità, speriamo, la possibilità che ci daranno questi giovani di tenere alto il ritmo d’allenamento e la qualità delle sessioni, ci permetterà di migliorare come collettivo. Non da sottovalutare anche la possibilità per loro di ritagliarsi un’occasione per dimostrare le loro capacità; ad esempio Darù nel prestagione sarà un elemento molto importante per dare il cambio a Roveda, in attesa che Marino possa tornare al 100% della forma dall’infortunio al piede”.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore