Quantcast

Legnano stoppa Gallarate: Saronno ringrazia e scappa in avanti

Il successo esterno degli Knights sulla Esse Solar vale il +4 in classifica per gli Amaretti di Tato Grassi. In coda colpaccio di Mortara e vittoria del Sette Laghi. Spazio coach, parola a Stefano Bizzozi (Academy Varese)

gallarate legnano basket serie c gold

Il Girone C della Serie C Gold coinvolge sei realtà del territorio tra Varesotto e Altomilanese e, tolte Pallacanestro Varese (LBA), Robur et Fides e Sangiorgese (Serie B) mette di fronte le migliori società cestistiche della zona. A loro, il gruppo V2 Media dedica questo “C Gold Magazine” che dopo ogni turno farà il punto della situazione.

DAL PARQUET
Un turno di scontri diretti diviso equamente tra parte alta e parte bassa della classifica ha dato i suoi verdetti. Il primo riguarda la capolista Saronno che supera 67-78 anche l’ostacolo Milano3 in trasferta e allunga il passo portando a +4 il vantaggio sulle tre inseguitrici. Determinante per la vittoria della AZ l’approccio iniziale (14-26) e un attacco ben distribuito con quattro uomini in doppia cifra (Fusella 18, Mariani 15). I biancorossi di casa privi di Bonora e Iacono hanno reagito e inseguito la capolista ma Saronno ha sempre respinto i tentativi di rimonta. (QUI l’articolo di SaronnoNews)
L’altra partita cruciale – vedi sotto – ha visto Legnano espugnare Gallarate causando così un ingorgo di tre squadre a quota 10.
Nella seconda metà del girone vittoria cruciale e netta per Mortara che espugna l’Enerxenia Arena in una cattiva serata per la Conforama Academy: i pavesi (Stonkus e Invernizzi 24), lasciano così con il “cerino in mano” dell’ultimo posto solitario la Valceresio. Baj che lotta alla pari con il Sette Laghi ma come all’andata perde di misura contro i gialloblu di Zambelli: Lepri è il top scorer per Gazzada con 17, 16 invece i punti di Colombo per i biancoverdi.

IL BIG MATCH
Ci sono tanti modi per vincere una partita: alcune volte ci si riesce distribuendo il peso dell’attacco, altre concentrandolo nelle mani di pochi giocatori e quest’ultima via è stata imboccata da Legnano, capace di espugnare Gallarate 66-74 con i bottini di Benzoni e Guidi, 23 e 22 punti. Spinta dalle sue bocche da fuoco gli Knights hanno guadagnato il vantaggio nella prima parte di gara e soprattutto lo hanno incrementato nei minuti successivi all’intervallo. Nel quarto d’ora finale gli uomini di Baroggi (Ciardiello 17, Danelutti 14) hanno provato a rimontare arrivando sotto la doppia cifra di svantaggio, ma la squadra di Saini ha retto il colpo e ribaltato la differenza canestri rispetto all’andata. Colpo doppio per il team del presidente Tajana. QUI la cronaca del match di LegnanoNews.

IL BOMBER
La palma del cannoniere di giornata tocca ancora a uno dei giovani più promettenti del lotto: Matteo Librizzi. Il 2002 della Conforama Academy, che sta viaggiando a 19 punti di media, ne infila 26 alla difesa di Mortara ma le sue prodezze questa volta non bastano e il play diventa così il più classico dei losing effort. «Librizzi sta facendo bene – spiega coach Bizzozi – ha acquisito una bella personalità soprattutto in attacco e credo che questo campionato sia per lui un passaggio verso quello che potrà essere in futuro. Ha lavorato con la prima squadra, anche nel momento più difficile della Openjobmetis, e per lui è stata una buona palestra. Vedremo quali occasioni potrà avere in futuro».

SPAZIO COACH
Stefano Bizzozi (Varese Academy) –  «Noi abbiamo scelto di fare questo campionato con valutazioni diverse rispetto alle altre squadre. La decisione è stata quella di dare un’opportunità a livello senior per i nostri ragazzi, in particolare per gli stranieri che possono conoscere meglio il gioco europeo. Purtroppo, tra covid e infortuni (quello a Bogunovic in particolare) alcuni hanno dovuto saltare diverse partite in un torneo già ridotto, però era importante esserci. Non dimentichiamoci che a livello giovanile si sono praticamente perse due stagioni: per un senior ciò significa dover riprendere la forma, per un ragazzo invece mancano due anni di formazione e non è la stessa cosa. Per questo sono contento che si giochi: ridiamo qualcosa ai nostri giovani in un periodo complicato».

DAMIGELLA CERCASI
Se la regina – Saronno – si confermerà tale, e al momento i pronostici vanno in quella direzione, è più complicato capire chi potrà essere la damigella che affiancherà l’AZ di Grassi al secondo posto del campionato. Tre le candidate, tutte a braccetto a quota 10 senza più partite da recuperare (l’unica rimasta “indietro” è quella tra Academy e Sette Laghi): Legnano è in risalita e dopo Benzoni ha ritrovato Santambrogio, Gallarate è indubbiamente forte ma forse deve pensare di giocare senza Acker (ed eventualmente inserirlo “a gettone” quando sarà disponibile) mentre Milano3 è lì appaiata pur con qualche assenza di valore. E non va sottovalutata. Insomma, il campionato è bello anche per quello, e chissà che strada facendo la damigella non possa anche insidiare la regina.

RISULTATI: Milano3 – Saronno 67-78; Gallarate – Legnano 66-74; Gazzada – Valceresio 61-58; Varese – Mortara 64-86.

CLASSIFICA: Saronno 14; Gallarate, Legnano, Milano3 10; Varese*, Gazzada* 6; Mortara 4; Valceresio 2.

PROSSIMO TURNO (giovedì 22/4): Legnano – Saronno; Varese – Gazzada; Mortara – Valceresio; Gallarate – Milano3.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 19 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore