Legnano Night Run: ma quanti erano!!!

Tra grandi e piccoli almeno 3.500 podisti hanno percorso Legnano in notturna - Che spettacolo la festa al Castello!

Un fiume di runners per le strade cittadine, in una Legnano praticamente chiusa al traffico e spettatrice di uno spettacolo sportivo, ma anche sociale, che solo la Legnano Night Run sa offrire.

Galleria fotografica

Legnano Night Run 2016 4 di 52

Sono stati quasi 3.500, tra grandi e piccoli (clicca sulla immagine a sinistra per visualizzare il video della partenza), che hanno accolto l'invito degli organizzatori. Una massa difficile da gestire, eppure tutto si è svolto nel migliore dei modi. A fine manifestazioni in tanti hanno voluto manifestare la loro soddisfazione, per le diverse novità di questa edizione, a Maurizio Pinciroli, anima dell'evento, appassionato organizzatore, abile coordinatore, ma anche onesto nella sua analisi finale: "Certo – ci dice mentre gli arrivi si susseguono senza sosta – i motivi per essere contenti ci sono tutti, ma dovremo rivedere qualcosa, soprattutto nel percorso dei bambini troppo stretto e buio attorno al castello. Mi riferiscono anche di alcune vie cittadine con una illuminazione scarsa, ma qui noi non possiamo proprio intervenire, e di qualche sconfinamento sul tragitto di alcune auto. Qui, all'arrivo e all'interno del castello, mi sembra che la festa si stia svolgendo senza problemi e con una grande partecipazione non solo di atleti, ma anche di un pubblico numeroso e interessato".

La corsa, non competitiva, ha visto come novità non solo la partenza e l'arrivo lungo viale Toselli, ma anche il percorso si un solo giro per qualcosa in più di 7 chilometri, gradito, come detto, ai partecipanti, più dello storico tragitto su due giri attorno al centro.

Primo classificato Emanuele Repetto, genovese di 25 anni,in trasferta a Legnano per motivi di lavoro, al centro della foto. Ha lasciato la compagnia dopo appena 2 chilometri, arrivando al Castello in 24'06". Alle sue spalle Andrea Biotti (25'14"), Marco Alberio (25'45"), Marco De Matteis (25'50"), Matthew Ramaglia (26'03"), Daniele Valenti (26'17").

Tra le donne, Erika Caccamo 23 anni di Tradate (29'56") ha preceduto Marta Dani 24 anni Mornago (31'04") e Marialuisa  Morelli di Canegrate 50 anni (31'50").

Impossibile segnalare i tanti personaggi noti tra i 3.000 e più partenti. Noi abbiamo visto, tra gli altri, don Fabio Viscardi decano di Legnano e parroco dei Santi Martiri (nella foto con una parrocchiana-podista), Marco Tajana presidente del Legnano Basket, Roberto Damiani presidente US Legnanese, il sindaco di S.Giorgio su Legnano Walter Cecchin, Daniele Berti esponente di Legnano Futura, Riccardo Olgiati consigliere comunale M5S, Marco Zerboni vice sindaco di San Vittore Olona, Ezio Vinco titolare B.Fit, Andrea Paternostro presidente Rotary Parchi Alto Milanese.

Almeno 300 i bambini che hanno vivacizzato la manifestazione junior, con la novità della pila sulla fronte per affrontare il percorso attorno alle mura del maniero visconteo. Tommaso Tarantino il più veloce, seguito da Enea Cacia, Dario Iaccheo, Fernando Banfi. Dietro di loro Virginia Oliviero (la prima delle bambine, di Busto Arsizio), Lorenzo Foglio, Norma Papagno (seconda delle bambine), Mattia Barracco, Nicole Lo Noce (terza bimba), Giacomo Rossetti. 

Alle premiazioni, con il sindaco di Legnano Alberto Centinaio, l'assessore allo sport Maurizio Tipodi e il presidente della Banca BCC di Busto Garolfo e Buguggiate, dr. Roberto Scazzosi, ha fatto seguito lo show della scuola di ballo del B.fit di Legnano. Premiati i gruppi più numerosi come il Rotary Parchi Alto Milanese, Roby nel cuore, Heli Runner Agusta, il gruppo Pink. Festeggiati i runners sempre presenti dalla prima edizione come Levi Tunisi e Paolo Nazeri. I Lions per la loro vicinanza alla manifestazione  (Clicca qui per la galleria delle immagini delle premiazioni).

Per la riuscita della manifestazione sono scesi in campo 10 volontari Cai, 20 operatori del Comune, 30 volontari della Prociv e 26 agenti della Polizia Locale coordinati dal comandante Daniele Ruggeri e dal vice comandante  Roberto Curati.

La Croce Rossa ha vigilato sulla salute di podisti e spettatori con 30 soccorritori, 5 ambulanze e tre "pattuglie" di soccorritori ciclisti. Più che per cadute o malori, forse, l'assistenza è stata necessaria per chi sopporta poco i cattivi odori e, ieri sera, dall'Olona ne salivano in quantità… 

Per visualizzare l'intera classifica online, clicca qui

Servizio a cura di Marco Tajè, Gea Somazzi e Manuela Zoni

Immagini di Luigi Frigo

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 10 Settembre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Legnano Night Run 2016 4 di 52

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore