Quantcast

All’Acof Olga Fiorini la certificazione di “Green School”

L'Istituto Acof Olga Fiorini di Busto Arsizio ha ottenuto l'importante certificazione di "Green School", partecipando al progetto della Rete Lombarda per lo sviluppo sostenibile

Generico 2018

L’Istituto Acof Olga Fiorini di Busto Arsizio ha ottenuto l’importante certificazione di “Green School”, partecipando al progetto della Rete Lombarda per lo sviluppo sostenibile, al quale si sono iscritte oltre mille persone tra insegnanti, studenti e famiglie delle province di Brescia, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Sondrio e Varese. Il riconoscimento è stato assegnato nei giorni scorsi in occasione della Giornata Mondiale dell’ambiente, quando si è svolto l’evento online finale del progetto “Green School”, con la premiazione di tutte le scuole lombarde che si sono impegnate concretamente a diventare delle eccellenze in termini di sostenibilità. Tante sono state le attività svolte dall’inizio dell’anno scolastico all’interno dell’Istituto Acof per ottenere la certificazione: i ragazzi si sono impegnati ad introdurre la raccolta differenziata nelle aule con l’acquisto di cestini appositi, controllando che tutti gli studenti li utilizzassero nel modo appropriato; si sono svolti degli incontri con esperti sul riciclo creativo; inoltre è stato creato dagli stessi alunni un sito web per sensibilizzare l’intera comunità scolastica (https://greenschool2.school.blog/) ed infine gli studenti della classe 5^ Tecnico Moda ha organizzato una raccolta di abiti usati, in collaborazione con “Humana People to People”.

Galleria fotografica

Olga Fiorini Green School 4 di 7

«Il progetto ha visto la partecipazione attiva e costante delle classi coinvolte che hanno creduto fin da subito nella validità dell’iniziativa», spiega Cinzia Rossi, docente di Tecniche Grafiche e referente del progetto. «Alunni e docenti, con impegno e passione, si sono fatti promotori di un cambiamento comportamentale e mentale, non solo all’interno dell’istituto, ma anche nella loro quotidianità domestica. A causa dell’emergenza sanitaria per il Covid-19, purtroppo non ci è stato possibile concludere l’iniziativa nel rispetto di tutti gli obiettivi inizialmente prefissati, ma abbiamo già in progetto nuove attività per il prossimo anno scolastico».

E proprio a causa dell’emergenza Covid, il progetto non si è interrotto ma si è trasformato in #GreenSchooldacasa, invitando gli studenti a realizzare video e foto di buone pratiche ambientali messe in atto nelle loro abitazioni. In questo contesto, il video dello studente Acof, Federico Bianchi della classe 4^ Tecnico Grafica, ha ricevuto una menzione speciale. «Portare avanti questo progetto durante il periodo di didattica a distanza non è stato semplice per i ragazzi che però hanno voluto continuare, dimostrando di aver compreso che la costruzione di un futuro sostenibile inizia da piccole azioni concrete che possono essere messe in atto sia a casa che a scuola, come la raccolta differenziata e il riutilizzo creativo di abiti usati», afferma Valentina Petter, Referente di Indirizzo Tecnico Grafica. «Inoltre, per coinvolgere l’intera comunità scolastica è stata inviata a tutte le famiglie una brochure di buone pratiche sostenibili creata dagli studenti di 4TG ed è stata data la possibilità a tutti gli studenti della scuola di partecipare al contest fotografico #lavitadopoilcoronavirus».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 11 Giugno 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Olga Fiorini Green School 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore