Quantcast

“Grazie per quello che fate”, lo striscione all’ospedale di Legnano diventa un cult

La motivazione dello striscione è stata spiegata da Marco, figlio di Angelo Moroni, ricoverato 40 giorni nel reparto covid del primario legnanese. La notizia ha meritato un servizio sull'edizione serale del Tg3

mazzone legnano

Ha avuto risonanza nella comunicazione nazionale e specialistica lo striscione affisso all’ospedale di Legnano per la giornata internazionale dell’infermiere. Infatti, un servizio del TG3 e un altro della rivista online SanitaDomani.com hanno ripreso la notizia apparsa anche sul nostro giornale.

Giornata dell’infermiere: “Ovunque per il bene di tutti”. Pensieri ed emozioni dall’ospedale di Legnano

La motivazione dello striscione, “Prof. Mazzone, medici, infermieri tutti: grazie per quello che fate!“, è stata spiegata da Marco, figlio di Angelo Moroni, ricoverato 40 giorni nel reparto covid del primario legnanese: “Riconosco a tutti i medici e agli infermieri un lavoro enorme. Riportare a casa papà è stata una liberazione, ma ho sentito anche l’obbligo di manifestare con un gesto concreto la mia gratitudine”.

Qualcosa però è cambiato nel rapporto ospedale-parenti. Lo spiega Arianna Pietrolata, coordinatrice infermieristica: “Rispetto al passato c’è una minore vicinanza. Sono pur sempre pochi questi famigliari meno riconoscenti, ma fa ugualmente male. Nella prima fase c’era entusiasmo nonostante fossimo in prima linea. Nella seconda, ancora entusiasmo ma anche sconforto. Nella terza, solo sconforto. Da eroine siamo diventate oggetto esclusivamente di critiche. Siamo tutte stanche. Ma una stanchezza non solo fisica, piuttosto di testa. Quando vediamo venir meno il buon senso della gente, perdiamo la fiducia in un prossimo futuro più sereno per tutti”.

Il prof. Mazzone resta discreto. Anche oggi, dopo il lavoro in reparto, nel pomeriggio è tornato nel centro vaccinale del nuovo ospedale cittadino a somministrare dosi. Sembra il suo modo di ringraziare per tanta riconoscenza attorno alla sua persona, a quella dei collaboratori, a tutti i dipendenti della struttura legnanese.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 12 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore