Elezioni a Legnano in palestra, Rigamonti fa già coalizione con Radice

Nel centrodestra, lasciata cadere la candidatura di Piermarco Locati, adesso è la volta di un ex militare, un generale. Chi sarà il prossimo?

elezioni comunali 2020

Dopo Lorenzo Radice, candidato sindaco di una lista di centrosinistra, anche Simone Rigamonti (Movimento 5 Stelle) chiede al commissario straordinario dr.ssa Cristiana Cirelli di spostare le sedi delle elezioni comunali nelle palestre scolastiche: «L’utilizzo di questi spazi alternativi permetterebbe agli alunni di non perdere ulteriori giorni di scuola, dopo mesi di interruzione forzata, garantendo, in tal modo, continuità didattica al nuovo anno scolastico – l’appello del candidato pentastellato -. Si osserva come l’inserimento dei seggi nella palestre degli stessi istituti scolastici manterrebbe invariato il numero delle sezioni e la loro naturale ubicazione senza rendere necessario l’espletamento di complessi adempimenti burocratici a carico dell’Ufficio Elettorale».

Elezioni a Legnano, centrosinistra: “Voto fuori dalle scuole”

Movimento 5 Stelle legnanese, in questi giorni, ufficialmente dichiarato “certificato” e pronto per le prossime consultazioni: «Sarà l’avvocato Simone Rigamonti a rappresentare il M5S Legnano nella corsa elettorale che porterà al voto del 20/21 settembre – leggiamo in una nota diffusa dal movimento -. Non siamo degli ingenui e non ci illudiamo di essere i favoriti per arrivare al governo della città ma saremo sicuramente pronti a collaborare con chi porterà buone idee e soprattutto saremo attentissimi affinché quanto accaduto nel recente passato cittadino non abbia più la possibilità di ripetersi». Particolare attenzione viene assegnata al sostegno alle fasce più deboli, all’ ambiente, alla mobilità sostenibile, al sostegno alle piccole e medie imprese per la ripartenza, alla cultura, alla istruzione per la parte di competenza comunale, agli investimenti giusti per ripartire in fretta.

Lasciata cadere la candidatura di Piermarco Locati (quella di Ilaria Ceroni è stata una “invenzione” dei social), nel centrodestra ogni giorno è occasione di incontri e… scontri sui nomi di possibili candidati. Adesso, è la volta di un ex militare, un generale. Chi sarà il prossimo?

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 29 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore