Quantcast

“Non gioco più”, la consigliera leghista Daniela Laffusa lascia il consiglio comunale di Legnano

Un abbandono polemico dopo due mozioni bocciate e una terza ritirata dalla stessa consigliera che accusa: "Votazioni espresse solo per una presa di posizione politica. Mi accusate di giocare. Bene, non gioco più"

Legnano laffusa

Agitazione in consiglio comunale questa sera, mercoledì 16 giugno. Un fatto non nuovo, ma questa volta il clamore è dato dalla uscita di scena della consigliera leghista Daniela Laffusa che ha lasciato l’aula in segno di protesta. L’abbandono durante la discussione della mozione sulle panchine da sostituire al parco Falcone Borsellino. Nemmeno un tentativo del presidente Federico Amadei, tornato al suo posto dopo un paio di assenze per problemi personali, ha fatto cambiare opinione alla consigliera.

«Ritiro la mozione e, insieme alla mozione, mi ritiro anch’io –  così Laffusa ha manifestato la sua scelta-. Sono davvero stanca di sentire certe affermazioni che non riesco a comprendere. Qualsiasi cosa venga proposta a favore della città, è un eterno no. Non perchè l’dea sia sbagliata, ma per una presa di posizione politica. La collega Borgio dice che io sto giocando. Bene, io non ci sto. E’ una vergogna. E’ tempo perso. Voi non avete a cuore l’interesse dei legnanesi. Avete a cuore solo i vostri interessi».

La decisione di lasciare l’aula è arrivata dopo la bocciatura di una mozione con argomento lo spostamento di un passaggio pedonale in prossimità della nuova piazzetta alla Ponzella (l’assessore Bianchi ha garantito che le opere del Comune sul posto garantiscono il rispetto del codice della strada) e di quella per la pulizia e la sanificazione di strade e marciapiedi (un intervento del sindaco condivideva lo spirito della richiesta, ma difficoltà nella sua mensile applicazione). Due discussioni e due votazioni contrarie che hanno creato uno stato d’animo deluso in Laffusa, ancor più amareggiata quando ha intuito che anche la mozione con tema le panchine (e le altalene) del parco Falcone Borsellino avrebbe avuto analoga sorte, con pregiudizi, secondo lei, lontani da qualsiasi forma di collaborazione tra maggioranza e opposizione.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore