Quantcast

Le “pagelle” di Polis bocciate dalla Lega: “Garantisti con gli amici e giustizialisti con i nemici?”

La domanda arriva dalla consigliera Daniela Laffusa dopo l'articolo di Polis sull'anno di attività amministrativa legnanese e la marcia della Pace di Assisi con l'adesione del sindaco Radice

Legnano laffusa

Dopo Franco Brumana (Movimento dei cittadini) anche Daniela Laffusa (Lega Salvini Premier) dimostra di non gradire i giudizi espressi dalla rivista Polis che, nel suo ultimo numero diffuso nei giorni scorsi (qui la versione digitale), aveva tracciato un bilancio del primo anno dell’amministrazione guidata dal sindaco Lorenzo Radice.

Brumana e il giudizio espresso da Polis: “Ringrazio per questa valutazione positiva, ma non la condivido”

Alla consigliera leghista non è affatto piaciuto soprattutto il riferimento ai trascorsi amministrativi dei consiglieri che hanno preso parte alla Giunta Fratus. In una riflessione sui social ha quindi espresso così il suo disagio: “Gravi le parole scritte da Polis atte a demolire la nostra dignità umana e politica. Buffo sapere che il Direttore del giornale sia il marito di un assessore dell’attuale maggioranza ed in redazione ci sia anche la figlia. Incoerente puntare il dito ancora una volta contro la Giunta Fratus per poi vedere il nostro Sindaco abbracciato a Mimmo Lucano in occasione della marcia della pace Perugia-Assisi. Imbarazzante vedere foto del nostro Sindaco con in mano un cartello all’interno del quale sono scritte alcune massime di Mimmo Lucano. Sì, proprio lui, quel Domenico Lucano che poco più di due settimane fa in primo grado di giudizio è stato condannato al doppio della pena richiesta dal Procuratore Capo e dal Pubblico Ministero (13 anni e 2 mesi). Garantisti con gli amici e giustizialisti con i nemici? Troppo comodo”.

 

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore