Quantcast

Brumana e il giudizio espresso da Polis: “Ringrazio per questa valutazione positiva, ma non la condivido”

"Ho sempre svolto un ruolo di minoranza critica e non di opposizione", replica il leader del Movimento dei cittadini che ribatte: "nei consigli comunali, dalla maggioranza mai un dubbio sulle scelte già prese in sede istituzionale, succede solo a Legnano"

elezioni 2020- presentazione Brumana sindaco

Nonostante la “promozione” con un’ampia votazione sufficiente (diciamo un bel 6 e mezzo), rispetto a tutta l’altra parte della opposizione, bocciata con commenti severi, Franco Brumana non accetta il giudizio espresso dalla rivista Polis, dopo il primo anno di amministrazione Radice.

Le pagelle di Polis a un anno dalle elezioni: Radice 7+, opposizione bocciata (quasi) tutta

Da sempre, il leader del Movimento dei cittadini, rilascia ai social i suoi commenti. Oggi, ci segnala questa sua replica a Polis

Opposizione? Polis ritiene che ho svolto un’ opposizione inflessibile, ma argomentata e rispettosa dell’istituzione . Ringrazio Polis per questa valutazione, che però non condivido . Innanzi tutto ho sempre cercato di svolgere un ruolo di minoranza critica e non di opposizione . Ho sempre contrastato le scelte della maggioranza, che non condividevo ma non la maggioranza in quanto tale.
Le mie critiche sono state condotte con linguaggio franco ( nomen omen ? ) a volte spigoloso , ma quando era il caso ho dimostrato flessibilità ed ho votato delibere della maggioranza o frutto di elaborazione congiunta .
Sull’operato della giunta la mia valutazione e’ comunque decisamente negativa sia per il merito di alcune importanti questioni che per lo scarso rispetto troppe volte dimostrato verso i ruoli istituzionali e in particolare verso il consiglio comunale , che viene abitualmente investito delle decisioni solo a cose fatte . Ne consegue che la maggioranza consigliare , compatta e ubbidiente , vota ogni volta ciò che viene proposto senza che vi possa essere un reale confronto costruttivo . Statisticamente sarebbe impossibile che in un anno in cui si sono ripetuti tanti consigli comunali nessun consigliere di maggioranza abbia sollevato qualche dubbio sulle decisioni già assunte in sede non istituzionale. A Legnano invece succede.
Franco Brumana

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 13 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore