Quantcast

“Lega Legnano, confusa e senza memoria”, così il PD sulla questione ACCAM

Il riferimento è per la modalità controversa con la quali si stanno manifestando gli esponenti padani. Quindi, si chiedono i democratici legnanesi: "Quali sono le proposte per Accam?"

inceneritore borsano busto arsizio accam

Confusa e senza memoria. Così il Partito Democratico dipinge la Lega di Legnano. Il riferimento è alla recente questione ACCAM che vede esponenti padani esprimersi in maniera controversa. Quindi, si chiedono i democratici legnanesi: “Quali sono le proposte per Accam? Che indichino in forma esplicita il percorso da seguire, dicano cosa e come fare?”

Se la questione ACCAM non fosse così delicata, verrebbe da sorridere confrontando l’atteggiamento tenuto in consiglio comunale dalla Lega, dove per ben due volte la consigliera Laffusa ha riconosciuto la giustezza della decisione del sindaco espressa nella mozione di indirizzo (vedi registrazione seduta 15.02.2021)e il successivo comunicato stampa della Lega legnanese, dove invece si accusa lo stesso Sindaco di immobilismo, di parlare in politichese e di avere “troppi galletti nel pollaio” (???).Di fronte a tali amenità non possiamo far altro che invitare tutti a leggere la mozione presentata dalla maggioranza che, dopo un confronto costruttivo e propositivo in Commissione, ha accolto le proposte del consigliere Brumana, a cui va il nostro plauso. Non possiamo dire la stessa cosa del gruppo consiliare della Lega, dal quale non è pervenuta alcuna proposta in merito al problema, segno di un immobilismo politico figlio probabilmente della non completa consapevolezza della gravità del problema. Chi amministra, anche se di minoranza, ha il dovere verso i cittadini di avanzare, qualora non condividesse le posizioni della maggioranza, proposte alternative. Economia circolare e ciclo integrato dei rifiuti sono termini inflazionati? Lo vadano a dire a Draghi e ai ministri leghisti del suo governo, che fa della economia circolare e del ciclo dei rifiuti due delle voci più importanti per gli investimenti da Recovery Fund oppure, senza andare lontano, al Sindaco di Parabiago, promotore di una mozione di indirizzo molto simile a quella di Radice.  Chiediamo perciò alla Lega di casa nostra: quali sono le proposte per Accam? Che indichi in forma esplicita il percorso da seguire, dica cosa e come fare per andare oltre al semplice ripristino dell’inceneritore e ad una gestione limitata esclusivamente ai propri rifiuti (l’esatto contrario di quello che sta accadendo in tutta Europa!), perché questa è l’unica “proposta” che si evince dal comunicato.

E’ comunque altrettanto ameno leggere nella conclusione del comunicato, che le obiezioni della Lega sono “esclusivamente motivate dalla convinzione che chi governa deve esserne all’altezza e che quando si sbaglia bisogna chiedere scusa”.

Su questo siamo assolutamente d’accordo. Ci preme allora ricordare, a meno che ci sia sfuggito qualcosa, che Legnano e i legnanesi le scuse le stanno ancora aspettando e non certamente dal sindaco Radice, e che anche se ci siamo riproposti di lasciarci il passato alle spalle e guardare avanti, non significa assolutamente che abbiamo dimenticato.

Partito Democratico Legnano

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore