Quantcast

Il Palio fa traslocare il Legnano calcio, il gran maestro: “La società era d’accordo”

La replica del gran maestro La Rocca al presidente onorario del Legnano calcio, Diego Munafò: "Nessuno vuole fare Palio senza considerare quello che sta accadendo"

cena collegio dei capitani palio di legnano

Non c’è polemica, ma piuttosto il desiderio di una precisazione, nella risposta del gran maestro Giuseppe La Rocca all’esternazione di Diego Munafò, presidente onorario del Legnano calcio, sulla prossima edizione del Palio di Legnano e sull’impossibilità della squadra lilla di giocare allo stadio Mari nei mesi di settembre e ottobre, in quanto il campo sarà impegnato prima dalla pista della corsa, quindi dai lavori per il ripristino del manto erboso.

«Questa edizione del Palio è iniziata – precisa il dott. La Rocca – perchè alla base di tutto c’è stata una dimostrazione di collaborazione e di sensibilità da parte del calcio lilla. Senza questa adesione, non avremmo potuto avviare il progetto di un Palio in un periodo così difficile».

Prosegue il gran maestro: «Il Palio per definizione è una istituzione che nasce dalle tradizioni locali e ha un profondo rispetto di una associazione sportiva ultracentenaria com’è l’A.C. Legnano, della sua storia, dei suoi risultati. Nessuno pensa di ostacolarne l’attività. Tutto l’ambiente contradaiolo manifesta piuttosto vicinanza alla dirigenza e conferma assolutamente il desiderio, nel fare Palio, di rispettare le regole imposte dai protocolli anticontagio. Oggi nel fare Palio sappiamo bene quello che sta accadendo attorno a noi. Per questo, noi ci atterremo fedelmente alle decisioni che ci verranno dettate al momento delle varie manifestazioni. Nessuno tra noi vuole fare un Palio con il paraocchi».

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore