Quantcast

Rescaldina, l’emergenza sanitaria ferma il Palio

La manifestazione è stata rinviata a data da destinarsi - Non è escluso uno slittamento al 2021

Niente Palio a Rescaldina il prossimo giugno: la corsa del coronavirus, che rallenta ma ancora non si ferma, ha spinto il comitato Palio a rinviare la manifestazione a data da destinarsi, senza peraltro poter escludere «la possibilità che il tutto venga rinviato al palio 2021».

[pubblicita]«Quando tutto finirà – spiega il comitato –, sperando molto presto, valuteremo le tempistiche per poter far ripartire la macchina del palio». Nel frattempo, con riunioni da remoto sarà comunque portato a termine il lavoro relativo ai regolamenti.

Il Palio è tornato ad animare il paese nel 2018 dopo un lungo periodo di assenza, al termine di un percorso che le contrade, insieme al comitato Palio, avevano costruito per oltre un anno, ovvero da quando l'idea di Alessandro Calò era stata premiata dai suoi concittadini nelle urne del bilancio partecipativo 2017. E da allora è diventato un tassello importante del tessuto sociale di Rescaldina, tanto che le contrade sono state in prima linea anche durante queste settimane di emergenza sanitaria, con i contradaioli impegnati nella consegna delle mascherine lo scorso weekend e con diverse iniziative solidali, come le mascherine realizzate dalle sarte di contrada di Rescalda e il carrello solidale della Torre

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore