Quantcast

Tamponi a Rho-Fiera tra code ed esiti non pervenuti: “Tutto tranne una eccellenza sanitaria”

La testimonianza di una lettrice solleva un problema di maggior disagio rispetto alle code per accedere all'hub di Rho-Fiera: dopo 4 giorni, non è stato ancora consegnato l'esito del tampone

Centro Tamponi Rho

Tra i primi a lanciare l’appello di evitare il centro tamponi di Legnano e preferire quello di Fiera-Rho, “il più grande della Lombardia”, erano state anche le nostro autorità. In effetti, le code all’esterno del vecchio ospedale legnanese avevano indotto a dirottare i cittadini al nuovo hub rhodense. Le prime testimonianze raccolte anche dalla nostra redazione (qui un servizio) confermavano la bontà delle indicazioni, oggi però la realtà è un’altra. Di seguito, la segnalazione di un lettrice che evidenzia un problema non da poco: l’esito del test tarda ad arrivare e questa situazione è motivo di disagio ancora più grave di ore in coda per sottoporsi al tampone.

Gentile Redazione, vorrei porre alla vostra attenzione la situazione di disagio che vive chi si è recato al nuovo hub tamponi di Rho Fiera gestito dal Gruppo San Donato.
La sottoscritta, come tanti altri, ha effettuato il tampone il 4 gennaio, primo giorno di apertura – e con lunghe attese nel mattino per un disguido di orari (su Google era riportata l’apertura alle 9 mentre l’inaugurazione e apertura avveniva alle 11) ma su questo niente da dire, può capitare il primo giorno e le mie 2 ore e 45 di attesa sono poca cosa se paragonata alle 5/6 ore di attese di Via Candiani che leggevo sui media in quei giorni…
Il problema è un altro, e a parer mio, più grave… L’operatore che mi effettua il tampone mi garantisce referto sul fascicolo entro le 24 ore (attenzione non arriva più l’sms), quindi dal giorno dopo controllo ogni tot che arrivi l’esito…niente…c’è il 6 gennaio festivo, ok, ma hub comunque aperto anche il 6 e ancora nessun referto…. in breve, a oggi 8 gennaio ore 12.30, dopo 4 gg,ovvero 96 ore, non ho ancora ricevuto alcun referto del mio molecolare! E come me tutti gli altri! Basta andare sulla loro pagina facebook  e leggere i vari commenti di chi come me è in attesa… ma non solo, anche chi effettua il tampone in regime privato (a euro 80)  presso la clinica San Donato ha attese di oltre 72 ore esclusi i festivi – dalla pagina rispondono che la cosa era specificata – esito in 72 ore esclusi i festivi – ma in ogni caso per un servizio a pagamento mi sembra assurdo.
Ancor più assurdo affidare a questa realtà – già in evidente difficoltà nel privato – un servizio di hub di tamponi “il più grande in Lombardia” come è stato presentato… non ci sono code, tampone si fa in 15 minuti ok, ma aspettare oltre 4 giorni per avere un referto non è un servizio utile ai più!
La cosa ancor più grave è la totale assenza di un feedback da parte del Gruppo San Donato: non un comunicato o una dichiarazione per motivare i ritardi e rassicurare persone in attesa di referti fondamentali per calcolare isolamenti o per “liberare” persone negative a fine isolamento…
Non resta che attendere… e sperare che con un po’ di attenzione mediatica qualcuno –  del Gruppo San Donato –  possa almeno decidersi a rassicurare le persone sulla risoluzione del problema.
Grazie per l’attenzione
Una lettrice

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 08 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore