Quantcast

“Dal prof. Mazzone e il suo staff sempre rispetto ed attenzione verso la persona malata”

Dopo la lettera del primario della Medicina di Legnano sul tema dei rapporti cambiati in tempo di covid, un lettore presenta la sua testimonianza da "vecchia" conoscenza del prof. Mazzone

legnano mazzone

Buongiorno, oggi ho avuto modo di leggere il Vostro interessante articolo del 18 aprile riguardante la lettera del prof. Antonino Mazzone. Non posso che confermare quanto di vero e reale si legge nel Suo articolo .

Sono una “vecchia” conoscenza del prof. Mazzone, essendo stato curato per problemi ematici nel lontano 2006 . Da subito ho scoperto doti umanitarie e scientifiche eccezionali, la sua calma e l’ascolto mettono subito a proprio agio il paziente. Ad oggi, Incontrandolo nei corridoi dell’ospedale, riconoscendomi non sdegna mai una sosta per sincerarsi sullo stato della mia salute. Attenzione non comune degna di nota, sinonimo di rispetto ed attenzione verso la persona malata.

In questi tempi di pandemia da covid , il destino ha voluto che anche mia moglie contratto il virus venisse ricoverata presso il reparto covid gestito dal prof. Mazzone e dal Suo staff di medici ed infermieri. Da subito cure appropriate e mirate , attenzione massima, gentilezza e tanto dialogo con la paziente. Azioni queste presenti nel credo del caro prof. che oltre alle cure di cui sopra, anche il dialogo diventa cura.

Voglio ringraziare sentitamente il prof. Mazzone per le meticolose cure prestate a mia moglie ottenendo una pronta guarigione , a tutti i medici del reparto e alle infermiere persone gentilissime preparate , non ultimo la caposala dotata di esperienza pluriennale.

Augurandovi infiniti traguardi performanti per il bene dei Vostri pazienti, non scorderemo mai i trattamenti ricevuti atti alla cura ed al benessere della persona.
Grazie

Dino Colombo

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore