Ricerca

» Invia una lettera

Bombola del gas in discarica. Come può esserci finita?

vigili del fuoco Legnano

11 Luglio 2020

Egr. direttore, come fa una bombola del gas a finire in discarica? Qualcuno controlla cosa viene depositato?
Mi permetto di segnalare alcuni fatti dei quali sono stato protagonista alla piattaforma ecologica di via Novara perché a volte il cittadino non capisce più cosa e come deve fare per smaltire alcuni tipi di rifiuti.
Anni fa porto in discarica un estintore e vengo rimbalzato dagli addetti perché non è tipo di rifiuto da poter conferire in discarica. Cerco altrove ma nessuno si prende la briga di ritirarlo. Tutti mi consigliano di chiamare l’azienda fornitrice dell’ estintore che avrebbe dovuto prendersi carico del ritiro sull’acquisto di uno nuovo. La questione è che mi trovavo a smaltire un estintore che era della mia nonna defunta e che ovviamente non avrebbe più avuto bisogno di un altro. Cade quindi la possibilità di renderlo all’azienda fornitrice… ( così almeno mi è stato risposto ). Alla fine per coscienza personale mi sono dato da fare e ho trovato chi me l’ha ritirato. Mi chiedo però cosa può fare un cittadino onesto che vuole smaltire senza danni all’ambiente quando si trova di fronte a questa burocrazia che gli nega di fare in modo facile un gesto civile. Non sarebbe opportuno che Amga predisponesse anche il ritiro per privati di questa tipologia di rifiuti? Se non si rende semplice l’iter al cittadino alla fine ci ritroviamo i rifiuti nei campi…
Altra esperienza è stata lo smaltimento di lastre di vetro. Dovendo fare tutto da solo senza aiuto di nessun addetto della piattaforma, dovendo lanciare le lastre dal “balconcino” a lato del container , facendo fare un salto di due metri alle lastre, queste inevitabilmente si frantumavano con conseguente dispersione di schegge nel raggio di qualche metro fuori dal contenitore.
E se mi fossi fatto male?
Non sarebbe opportuno che gli addetti si adoperino per aiutare e mettere in sicurezza le persone ? Quando poi, sempre per coscienza personale, sentendomi in colpa, ho avvisato che c’erano queste schegge a terra mi sono ritrovato la sorpresa che mi è stata fornita una scopa con tanto di paletta per le pulizie.
Le ho fatte, ma che rabbia!
Ma vi sembra possibile?
Se i cittadini civili, coscienziosi, di buona volontà, si ritrovano in queste situazioni mi chiedo per quanto continueranno ad esserlo.
Mi permetto anche di dire che le aziende municipalizzate dovrebbero prendersi carico anche dei rifiuti “scomodi”, che generano costi all’azienda.
Gestire quelli dove il cittadino lavora gratuitamente per la separazione dei rifiuti, pagando anche una tassa per lo smaltimento, che poi vengono rivenduti e quindi generano incasso è troppo “facile”….
Mi scuso per le critiche all’azienda ma il mio obiettivo è solo quello di ripensare al tipo di servizio che si dovrebbe fare.
Se si chiede collaborazione al cittadino si deve anche della collaborazione al cittadino che decide di partecipare.

Nicola Cavallari

Bombola in viaggio rilascia gas, allarme tra Legnano e Castellanza

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.