Quantcast

Galileo 2020: partenza a tutta birra con i “DNA 59”

L'appuntamento è per le 22 di venerdì 10 gennaio in via Mameli a Canegrate.

Il 2020 al Circolo Galieo inizia con il blues della band “DNA 59”. L'appuntamento è per le 22 di venerdì 10 gennaio in via Mameli a Canegrate.

La band è composta da Paolo Ciotta (Chitarra) – Clay Gatti (Sax e Armonica), canegratese che torna, dopo una lunga carriera artistica, a calcare un palco nel suo paese natale – Max Campanella (Batteria) – Fabrizio Maggi (Basso) e il cantante Jack Gornati.

«Un nome che da solo vale il programma, ovvero quando il blues ce l’hai nel DNA, quando anche il rock si mescola con la tradizione –  spiegano dal Circolo Galileo -. Il gruppo nato da un'idea di Paolo Ciotta con l'intento di rielaborare i classici del blues in chiave moderna, con originali arrangiamenti armonici e ritmici. Tutti i componenti del gruppo vantano una lunga storia artistica e una infinita serie di prestigiose collaborazioni nel blues e nel jazz tra cui spicca quella con il grande blues singer Arturo Miles».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore