La crisi non ha spento la CD Elettrica, da 30 anni sul territorio

L'azienda nasce il 22 settembre 1988 per mano di Mauro Colombo e di Giuseppe De Privitellio - Il segreto del loro successo? Un occhio attento al bilancio

Mileston CD Elettrica spegne 30 candeline. L'azienda nasce il 22 settembre 1988 per mano di Mauro Colombo, al tempo ventenne, e di Giuseppe De Privitellio, 37enne. Dopo 30 anni di attività, tra alti e bassi, Mauro Colombo, rimasto solo al comando per il pensionamento del suo socio, guarda con il sorriso all'esperienza che lo ha portato dal garage di casa in via dell'Artigianato 10 a Villa Cortese: «Quando ho iniziato, l'attività era molto settorializzata – spiega Colombo -: oggi invece il metodo adottato dalle imprese si è evoluto. Oggi bisogna offrire un pacchetto di servizi a 360 gradi: il nostro bouquet di prodotti infatti è molto più complesso e articolato rispetto a 20 anni fa».

Come è ormai noto, 10 anni fa la crisi ha colpito tutti i settori economici, incluso quello dell’elettrotecnica industriale, da sempre importante nell’Altomilanese. Le aziende del settore elettrico ed elettrotecnico sono diminuite di numero, ma stanno tornando ad avere grandi dimensioni e strutture. Lo rivelano le elaborazioni su dati Istat, Camera di Commercio e Crif realizzate da Eo Ipso e presentate proprio in occasione del trentesimo compleanno di CD Elettrica. Se, infatti, le piccole aziende figlie dei "dopolavoristi" non hanno retto alla crisi, sono proprio le piccole e medie imprese come la CD Elettrica ad essere sopravvissute

«Ampliare i servizi vuol dire investire significativamente nel personale e nei processi innovativi – sottolinea Colombo –. Oggi stiamo ancora investendo nella formazione di tecnici e personale perchè il mercato lo richiede. Ciò che sicuramente ha fatto e fa ancora la differenza è avere un occhio attento al bilancio dell'azienda, con un'attenzione maniacale ai numeri». Oggi il fatturato dell'azienda, che conta 30 dipendenti, è di 4,3 milioni di euro, con un +8% rispetto all’esercizio precedente e un record in passato di 7 milioni e 4mila euro. «Noi lavoriamo su commesse – spiega Mauro Colombo -, ci sono quindi anni buoni e anni meno buoni. Tutto è sempre in funzione della domanda esterna». A breve Colombo ha annunciato anche due nuovi innesti: un giovane da formare per diventare addetto al montaggio delle apparecchiature elettriche e un laureato in ingegneria che conosca il settore e abbia un'esperienza alle spalle.  

Nata come SNC (società in nome collettivo), la crescita della CD Elettrica è stata costante, dalla prima commessa importante con la Vito Rimoldi a quella per l'ospedale di Legnano, per arrivare a clienti a livello nazionale come Mediaset, Mondadori, Rai e Pietro Carnaghi. Colombo confessa di aver sempre tenuto ad una politica aziendale che tende a far rimanere all'interno il proprio konw-how: «In funzione di alcune commesse ci affidiamo a collaboratori esterni, ma in media non superiamo il numero dei nostri dipendenti. L'esperienza è il valore aggiunto di ogni azienda e deve rimanere all'interno. Quello che mi piace fare è gratificare i miei dipendenti sia dal punto di vista economico, sia per quanto riguarda la formazione offerta a tutto l'organico, dai dirigenti all'operaio generico».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore