Legnanese in Ecuador lancia una azienda che aiuta le comunità dell’Amazzonia

Dawua, la nuova società, dà lavoro attraverso il recupero dei terreni e la coltivazione della Giayusa, foglia con alto contenuto di antiossidanti e caffeina

Di lui avevamo già parlato nel 2013. Fabio Barbetta, ingegnere agronomo di Legnano, aveva lasciato la città del Carroccio per trasferirsi in Ecuador, a Guayaquil, e mettersi alla guida di Dawua, azienda di import-export del suocero ecuadoriano. Attività che continua a guidare e a crescere. A distanza di 6 anni torniamo a parlare di lui per un nuovo progetto sociale e commerciale che il legnanese ha avviato insieme alla moglie Trizzia.

[pubblicita]     Dawua, questo il nome della nuova società, è stata aperta un anno fa e dà lavoro a una comunità della Amazzonia Ecuadoriana, il cui livello di povertà è estremo. Come? Attraverso il recupero dei terreni e la coltivazione della Guayusa, una "super foglia" utilizzata per oltre 1.500 anni dalle tribù indigene locali per il suo alto contenuto di antiossidanti e caffeina. Una pianta della tradizione che solo oggi ha raggiunto i mercati occidentali, entrando con la "forza di un tornado" per i suoi effetti energizzanti e rigeneranti.

Per la raccolta e la produzione delle foglie, Fabio Barbetta e la moglie si sono appoggiati alla fondazione Chankuap, una ONG che aiuta attraverso le sue varie aree di lavoro e progetti lo sviluppo socio-economico delle comunità locali. Sono loro invece a sviluppare tutta la parte commerciale: «Abbiamo coinvolto università e specialisti per analizzare le piante e i prodotti – racconta Fabio –  siamo andati di persona a conoscere la comunità locale nella foresta amazzonica partecipando al rituale della oppina, una esperienza molto forte. In poco tempo siamo riusciti dare vita al progetto e a partire con la commercializzazione della pianta trasformata in infuso. Alla "super foglia" si sono aggiunti altri prodotti, sempre della tradizione locale, biologici e con proprietà antiossidanti, che commercializziamo in forma di infusi, in diverse tipologie, e olii essenziali».

In questi giorni Fabio è tornato a Legnano per trovare i familiari e presentare i suoi prodotti alle aziende europee interessate. Tra un impegno e l'altro ha trovato il tempo per passare in redazione e presentare il suo nuovo progetto ai lettori di Legnanonews.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore