Quantcast

Consulta Economia e Lavoro: firmato il primo protocollo per l’Alto Milanese

Un obiettivo importante per Jorge Torre segretario generale della CGIL Ticino Olona, un passo utile per risolvere i problemi del territorio e favorire nuove sinergie 

consulta economia lavoro

Sottoscritto dalle rappresentanze politiche, economiche e sociali del Legnanese il primo “Protocollo Territoriale della Consulta Economia e Lavoro dell’Alto Milanese”. Un obiettivo importante per Jorge Torre segretario generale della CGIL Ticino Olona che da diverso tempo sta lavorando con i sindacalisti Giuseppe Oliva della Cisl e Stefano dell’Acqua della Uil, per concretizzare questo tavolo di confronto utile per affrontare non solo i problemi del territorio, ma anche per «favorire nuove sinergie utili al tessuto socio economico».

La Consulta Economia e Lavoro si riunirà mensilmente per monitorare il funzionamento del presente protocollo e per sviluppare i singoli temi, a partire dagli investimenti pubblici e privati, dall’analisi dell’evoluzione della natura produttiva ed economica del territorio, delle aree dismesse e della nuova struttura del sistema socio sanitario.

«Il territorio dell’Ovest Milano ha così avviato un importante processo di costruzione di una strategia locale che sappia fronteggiare e governare la situazione di criticità che sta vivendo l’economia del territorio – spiega Torre -. Questa strategia impegna le parti sottoscrittrici del Protocollo a sviluppare sinergie e a trovare meccanismi di raccordo e di cooperazione tra i diversi attori territoriali per agire su nodi più che mai importanti: dagli investimenti per il lavoro e lo sviluppo locale , all’integrazione tra le politiche attive del lavoro, con quelle formative e sociali, dall’integrazione del welfare contrattuale con quello pubblico alla delicatissima gestione degli appalti».

Il Protocollo è stato sottoscritto da associazioni datoriali (Confindustria, Confartigianato, Confcommercio), sindacati (Cgil Ticino Olona, Cisl Milano Metropoli, Uil Lombardia e Milano), rappresentanti delle istituzioni che operano sul territorio (Conferenza dei Sindaci dell’Alto Milanese) ed EuroLavoro- Afol Ovest Milano (in quanto soggetto a controllo pubblico con delega alla gestione dei servizi al lavoro e alla formazione).

«È fondamentale, ma non affatto scontato, che in particolare di fronte all’emergenza sanitaria, sociale ed economica, ci sia un impegno comune ad agire con senso di responsabilità e collaborazione per costruire una risposta territoriale che vada oltre quella delle singole organizzazioni – afferma Torre -. Il protocollo intende occuparsi della costruzione di una rete territoriale che sia capace di promuovere la riqualificazione e ricollocazione (utilizzando gli strumenti a disposizione ad ogni livello) di chi ha perso il lavoro, o sta beneficiando degli  ammortizzatori sociali, cercando di rispondere ai bisogni di numero sempre più crescente di lavoratori interessati da processi di trasformazione sia della struttura economica che delle competenze a loro richieste per rimanere nel mercato del lavoro».

Secondo il segretario generale della CGIL Ticino Olona, la pandemia ha obbligato tutte le parti coinvolte ad affrontare un confronto sui nuovi bisogni emersi rendendo sempre più necessario rafforzare l’integrazione tra welfare pubblico (Piano di zona, aziende sociali) e gli strumenti di welfare contrattuale. «Per quanto riguarda gli appalti – precisa Torre -, per evitare che diventino un’occasione per infiltrazioni della criminalità organizzata e dove è frequente lavorare senza alcuna tutela, sicurezza o garanzia economica, si intendono definire i principi che devono regolare gli appalti pubblici, le gare e le procedure di affidamento diretto, rifiutando il criterio del massimo ribasso e prevedendo, ad esempio, che i soggetti che si aggiudicano l’appalto applichino i contratti collettivi nazionali di lavoro firmati dalle organizzazioni comparativamente più rappresentative».

Gea Somazzi
gea.somazzi@legnanonews.com
Noi di LegnanoNews abbiamo a cuore l'informazione del nostro territorio e cerchiamo di essere sempre in prima linea per informarvi in modo puntuale.
Pubblicato il 03 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore