Quantcast

Anche un legnanese tra gli uomini del nuovo ponte di Genova

Si tratta dell'ingegnere Stefano Loda, 35 anni, tecnico di Italferr spa, con competenza soprattutto nell'ambito stradale del progetto

Generico 2018

Bisogna arrivare alla casella 614 del personale impegnato nella costruzione del nuovo ponte di Genova, ma anche in questa impresa Legnano trova il nome di un suo concittadino. Si tratta dell’ingegnere Stefano Loda, 35 anni, tecnico di Italferr spa, una esperienza all’estero dopo la laurea del 2010 al Politecnico di Milano in ingegneria civile trasportista, quindi nel 2013 l’ingresso nell’azienda partecipata da Ferrovie dello Stato Italiane.

«Ho preso parte al progetto e all’esecuzione della parte strutturale, stradale e impiantistica del ponte. La mia competenza è stata soprattutto in ambito stradale – spiega Stefano che si sta riposando in montagna -. E’ stato un impegno notevole. Abbiamo iniziato nel gennaio 2019, finendo una settimana prima dell’inaugurazione di inizio agosto 2020. L’attenzione mediatica e quella degli organi governativi, il rispetto dei tempi ristretti con solo 19 mesi a disposizione, sono stati i principali motivi di preoccupazione, superati grazie a un lavoro continuo dettato dal decreto Genova, fondamentale per sbloccare i tempi progettuali e quelli della costruzione».

Tanti i motivi di gratificazione, sia personali che aziendali: «Curare progetto e realizzazione in così poco tempo è stata dimostrazione di eccellenza nel nostro settore. Bisogna sempre ricordare la tragedia alla base di quest’opera, ma anche per questo mi sento orgoglioso di aver prestato la mia opera nella ricostruzione di un ponte che oggi è simbolo di rinascita non solo per la città di Genova. Il mio lavoro ha soprattutto riferimento l’estero, averlo svolto in Italia è stato ulteriore motivo di soddisfazione».

Sono 1.189 gli uomini e le donne celebrati dal sito dedicato al nuovo ponte di Genova S.Giorgio. Un elenco di nomi, ma anche di storie, di esperienze come quella di Stefano che ha contribuito a inserire Legnano in questa operazione, celebrata come occasione di un rilancio nazionale.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 13 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore