Omicidio in famiglia a Legnano, figlio uccide il padre a coltellate

La tragedia in via Giovannelli, al termine di una lite familiare - La vittima è Michele Campanella

Omicidio a Legnano in via Giovannelli: poco prima delle 11 di oggi, lunedì 1 luglio un 36enne ha ucciso il padre 72enne, Michele Campanella (nella foto in copertina), a coltellate sul balcone di casa, al terzo piano di una palazzina. A dare l'allarme gli operai che lavoravano in un cantiere nella palazzina di fronte. 

Galleria fotografica

Omicidio in via Giovanelli a Legnano 4 di 8

L'aggressore, Marco Campanella, dopo aver ucciso il padre con due coltelli (tra cui uno con una lama lunga 30 centimetri circa) si è barricato nell'abitazione ed è uscito solo all'arrivo della madre che al momento dei fatti non era in casa. Una volta aperta la porta, l'uomo è stato arrestato dalla Polizia di Stato di Legnano che lo ha portato in Commissariato. La donna, invece, è stata poi portata in ospedale a Legnano. 

La strada è stata chiusa al traffico, sino a pomeriggio tardo, per permettere le operazioni di soccorso e lo svolgimento delle indagini. Sul posto i Vigili del Fuoco di Legnano, la Polizia di Stato, un'ambulanza e l'automedica in sede all'Ospedale di Legnano. 

[pubblicita] La vittima poco prima della tragedia aveva bevuto un caffè al bar vicino a casa: quella è stata l'ultima uscita di Campanella, ex finanziere in pensione noto tra i residenti come una persona riservata e gentile che per diverso tempo aveva vissuto a Santo Domingo. Il figlio era una persona di poche parole e aveva da poco concluso una laurea triennale. Il 36enne, che voleva iscriversi a un biennio di specializzazione, faceva una vita molto ritirata tanto che diversi amici e conoscenti non lo vedevano più da tempo. 

In giornata il pubblico ministero della Procura di Busto Arsizio ha interrogato Marco Campanella per capire le cause dell'efferato gesto. Ed è emerso che a scatenare l'ira dell'uomo è è stato l'invito formulato del padre di cercarsi un lavoro così da evitare di proseguire gli studi. Non è esclusa l'ipotesi di un malessere ben radicato nei rapporti famgliari.

Diverse le persone che hanno assistito all'aggressione, particolarmente cruenta: «Ho visto l'uomo sul balcone – ha riferito un passante -, l'ho sentito urlare. Alcune persone dicevano "l'ha ucciso…l'ha ucciso", poi sono arrivati i soccorsi. È stato terribile».

L'autopsia sul cadavere verrà effettuata mercoledì 3 luglio

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 01 Luglio 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Omicidio in via Giovanelli a Legnano 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore