Quantcast

Due RSA pronte ad accogliere anziani liberando quelle contagiate da virus

Dall'avv. Brumana l'appello ad utilizzare sopattutto quella di Pogliano Milanese che ha disposizione 240 posti

Non solo una RSA di Arconate, suggerita da un lettore, ma adesso un'altra residenza a Pogliano Milanese sembra offrire possibilità di ricovero per anziani in periodo di coronavirus. La prima appartiene alla Fondazione Mantovani ed avrebbe 50 posti, l'altra è del gruppo Zaffiro con 240 posti.

[pubblicita]"La dott Giuseppina  Secchi, che sappiamo molto impegnata sui temi sociali e che si è data da fare anche per gli anziani delle RSA , non si è arresa di fronte al problema della mancanza di posti per separare gli ospiti delle RSA colpiti dal virus  da quelli ancora indenni – scrive l'avv. Franco Brumana — . Ha scoperto così che a Pogliano e’ stata pressoché ultimata una casa di riposo che non è ancora utilizzata . E’ stata edificata da Gruppo Zaffiro spa e sarebbe stata inaugurata a marzo se non fosse intervenuto il decreto che ha bloccato i cantieri .Dispone nientemeno che di 240 posti letto , di 4 poliambulatori e di un centro diurno per anziani . Mancano solo alcune finiture interne. Da informazioni assunte risultata che i lavori riprenderanno lunedì e dall’ inizio di giugno  la struttura sara’ in funzione".

[pubblicita]"La Regione ne e’ sicuramente a conoscenza e non è comprensibile ne’ giustificabile che non l’abbia presa in considerazione – prosegue il leader del Movimento dei cittadini – . Avrebbe potuto fare in modo che i lavori non si fermassero e che fosse disponibile questo immobile per separare gli anziani affetti dal virus dagli altri . Invece ha addirittura disposto che i dimessi dagli ospedali con il Covid 19 venissero portati nelle RSA insieme agli altri ricoverati .  Ora però conta il da farsi è il giudizio su ciò che e’ accaduto può essere rinviato . Quindi la Regione e tutte le autorità competenti intervengano con urgenza . Sarà ancora possibile salvare la vita a molti anziani ricoverati nelle RSA con gli affetti da Coronavirus . Al Sant’ Erasmo di Legnano,  per esempio , sono sopravvissuti 85 anziani di cui 56 positivi all’esame del tampone e 29 negativi . Questi 29 potrebbero essere separati in tempi brevi ed evitate il contagio, che per loro sarebbe pericolosissimo".

Concetti condivisibili quelli dell'avv. Brumana, ma… come la mettiamo con i progetti che sicuramente il Gruppo Zaffiro avrà, se ha deciso di allestire una RSA per 240 ospiti. Il Gruppo cederà l'utilizzo alla Regione senza battere ciglio? E come potrà avvenire il trasferimento di pazienti già ospiti oggi in altre RSA oppure degenti in ospedale? Le rette per l'accoglienza a chi spetterebbero? Alla residenza d'origine oppue a quella di destinazione e la Regione, eventualmente, interverrà con aiuti economici? Non è escluso che faccia prima il virus a scomparire dal territorio, piuttosto che avere una risposta a tutte queste domande.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 01 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore