“Non giochiamo a guardie e ladri, ma teniamo alto il senso di responsabilità”

Dalle segnalazione dei lettori l'invito a rispettare le restrizioni, senza però diventare tutti "guardiani" della città PASQUA: PREVISTI CONTROLLI PIU' INTENSI

Galleria fotografica

Tutti in coda, ordinati e distanti, per fare la spesa 4 di 8

La giornata di ieri, venerdì 3 aprile, ha fatto segnare un particolare spirito d'osservazione da parte dei legnanesi nel segnalare un esagerato movimento in città. Automobilisti, ciclisti, pedoni sono finiti nel mirino di quanti, stando a casa, hanno pensato di essere utili alla collettività con le loro indicazioni. 

Tra questi, ricordiamo anche l'ex sindaco Alberto Centinaio e la sua dettagliata analisi del traffico in via Pietro Micca. Un esempio che ha fatto scuola, come dimostra la lettera arrivata oggi da un utente di via Robino, ma criticato da una lettrice che manifesta così le sue perplessità: "Ma io mi chiedo come facciano i Legnanesi dalle loro finestre e balconi a sapere per certo che ci siano state inosservanze …. hanno visto le forze dell’ordine fermare e multare queste persone? Non credo…". Tutte considerazioni che in giornata troverete nella rubrica "Lettere in redazione". 

[pubblicita]Noi questa mattina, sabato 4, abbiamo percorso alcune strade del centro, documentando con alcune immagini nella galleria fotografica le code all'esterno dei negozi. non abbiamo visto tanto movimento. Solo gente correttamente allineata in attesa del proprio turno. A dir il vero, ci ha più colpito il movimento veicolare. Pensavamo, oggi, in un minor flusso di autovetture.

Un probema risiede nella mancanza di dati certi e ufficiali. Vale per la diffusione del contagio (concordiamo assolutamente con quanti contestano il numero "ufficiale" della Regione di 154 casi, perchè nasconde quello dei malati a casa), ma anche per i controlli sulle strade. Potessimo avere i dati delle persone fermate e di quelle sanzionate, avremmo una situazione reale di quanto accade in città. Così, invece, ci perdiamo tra una segnalazione e l'altra, senza conoscere la realtà dei fatti. 

Chiudiamo con un pensiero manifestato oggi dal sindaco metropolitana Giuseppe Sala: "Non giochiamo a guardie e ladri, ma teniamo alto il senso di responsabilità". Lo facciamo nostro pensando al bene di tutti. Stiamo a casa.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 04 Aprile 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Tutti in coda, ordinati e distanti, per fare la spesa 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore