Quantcast

Lo sguardo triste di Hera dietro le sbarre: Nerviano il nuovo murales di Cheone

Cheone ha ritratto il suo cane Hera, costretta in casa in un giorno di pioggia. 

Hera, costretta in casa in un giorno di pioggia. Così Cosimo Caiffa, in arte Cheone, ha deciso di ritrarre il suo cane sul muro di una struttura in via vicinale di Parabiago a Nerviano. Il murales del 44enne copre una superficie di 7 metri per 3.

[pubblicita] «A causa del meteo ho impiegato due weekend per realizzare questo lavoro – spiega Caiffa – Hera è stata "immortalata" con lo sguardo triste… perchè avrebbe voluto uscire e giocare al sole. Le sbarre raffigurano l'impossibilità di compiere l'azione desiderata».

A Nerviano sono numerosi i murales firmati da Cheone che di recente ha firmato anche il murales dedicato a Libero Ferrario: «Mi piace lanciare messaggi tra la gente che passa per strada – commenta l'artista -, per farlo mi ispiro da tutto quello che mi circonda». Caiffa domani, mercoledì 12 febbraio, partirà per Roma per realizzare una nuova opera che si svilupperà sulla facciata di un palazzo. 

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 11 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore