Chat degenerata: Pogliano, Vanzago e genitori per uso consapevole dei social

Il Comitato Genitori, le amministrazioni Comunali, promuoveranno a breve delle iniziative di formazione ed informazione aperte a ragazzi e genitori

Il fatto risale a dieci giorni fa e coinvolge anche alcuni studenti della scuola secondaria Ronchetti di Pogliano Milanese. Qualcuno, non in orario di scuola, crea per gioco una chat su Whatsapp tra ragazzi con lo scopo di raggiungere i cinquecento partecipanti. Quella che era nata come una sfida, degenera presto. Nel gruppo – come racconta il Corriere della Sera – vengono aggiunte sempre più persone e diffuse immagini di natura pornografica, bestemmie e volgarità. Tanto che, quando qualcuno dei ragazzi che si è trovato aggiunto a questa chat ha avvisato i genitori, le autorità competenti sono intervenute con lo scopo di bloccare la chat e condurre i doverosi accertamenti, proprio per tutelare i minori coinvolti.

«Da quanto è emerso si è trattato di una chat creata per gioco una decina di giorni fa nel fine settimana, che si è allargata poi a vista d'occhio, finendo per includere in pochissimo tempo centinaia di ragazzi, molti dei quali si sono trovati inseriti involontariamente – spiegano in un'ampia comunicazione dal Comitato Genitori Secondaria Ronchetti e dalle amministrazioni comunali di Pogliano Milanese e Vanzago -. I ragazzi coinvolti, data la loro età, sono generalmente studenti delle scuole medie del territorio, compresa la secondaria Ronchetti, che comunque risulta estranea all'episodio e priva di responsabilità, data l'operatività della chat in questione al di fuori dell'istituto e dall'orario scolastico».

[pubblicita] «Grazie all'attività formativa di ragazzi e famiglie, svolta attraverso i progetti che negli scorsi anni hanno coinvolto la scuola, è stato possibile, diversamente da quanto risulta accadere di norma, reagire rapidamente alla degenerazione della chat, segnalata ed affrontata già dopo pochi giorni, provvedendo ad allertare le famiglie e a segnalare l’accaduto alle autorità competenti, a tutela dei minori coinvolti – si legge nella comunicazione – Proprio per tenere alto il livello di attenzione sul problema, che può segnare in maniera seria le persone coinvolte, il Comitato Genitori, le amministrazioni Comunali, promuoveranno a breve delle iniziative di formazione ed informazione aperte a ragazzi e genitori. Nel ringraziare, e sottolineare l'importanza del ruolo del nostro istituto scolastico nella formazione e crescita dei nostri ragazzi, anche con iniziative e progetti extradidattici, il Comitato e le amministrazioni Comunali colgono l'occasione per confermare la loro piena disponibilità ed impegno a sostegno della stessa e delle famiglie degli alunni».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 21 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore