Quantcast

Salvini contestato a Nerviano, il ministro risponde su facebook

Il segretario della Lega ha ripreso la questione con un post sulla sua pagina

Botta e risposta tra l'uomo che ha contestato Matteo Salvini alla fiera di Nerviano e il ministro dell'interno. Ieri, lunedì 6, un anziano si è avvicinato al segretario federale del Carroccio durante il suo giro tra le bancarelle. «Ho la tessera del PCI dal 1962 – ha detto pacatamente il nervianese – e vorrei dirti che, per me, sei razzista e fascista». «Grazie. E anche nazista – ha ribattuto sul posto Salvini – Populista, sovranista e egoista». Nel giro di pochi secondi l'uomo è stato fatto allontanare, senza disordini o contestazioni alcune e il ministro ha raggiunto il gazebo della Lega, atteso da militanti e cittadini per una foto, una parola, un abbraccio.

Ma per Salvini la questione non si è chiusa sul posto. Il vicepremier ha pubblicato sulla sua pagina facebook – seguita da quasi tre milioni di persone – un post di "scherno" per l'anziano. «Un saluto dalla Fiera di San Fermo a Nerviano (Milano), dove ho incontrato, abbracciato e ascoltato centinaia di persone – ha scritto Salvini – Ne ho trovato uno, uno solo, che mi ha detto “razzista, fascista”. È stato compatito e spernacchiato da tutti». Come si vede dal video pubblicato dal nipote dell'anziano su Facebook, però, l'uomo è stato allontanato dal sindaco Massimo Cozzi senza clamore.

 

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore