Palayamamay protagonista del primo progetto di equity crowdfunding

Venerdì 23 marzo sarà presentato il primo progetto pilota europeo dove l'impianto sarà protagonista

È il tempio del volley italiano, ma è già pronto a diventare il primo prototipo europeo di un progetto di equity crowdfunding per l'efficientamento energetico di un impianto sportivo.

Il palaYamamay di Busto Arsizio, eccellenza della città ed esempio di innovazione e sguardo al futuro, sarà al centro di un convegno, dal titolo “Quando lo sport accende l’energia green del territorio”, in programma il 23 marzo alle 17 a Villa Tovaglieri (via Volta 11 bis, Busto Arsizio).

Patrocinato dall'amministrazione comunale di Busto Arsizio e dalla UYBA Volley del “patron” Giuseppe Pirola, sarà un'occasione per approfondire e dibattere, con una ricca platea di esperti e di stakeholders, i temi dell’efficientamento energetico degli impianti sportivi e le opportunità concrete della green economy per lo sviluppo del territorio.

Verrà presentato il progetto pilota di equity crowdfunding per l’efficientamento energetico del palaYamamay, curato da Infinityhub, la prima ESCo (Energy Service Company) italiana a capitale diffuso e aperto, già protagonista di iniziative simili in altre realtà italiane, e che a Busto ha costituito una società di scopo, E(Y)S BA, per promuovere questa operazione.

L’equity crowdfunding è un modello di finanziamento che consente la raccolta online di capitale da parte di più investitori, i quali, in proporzione all'investimento, entrano in possesso di partecipazioni nel capitale sociale (“equity”) dell’offerente. Tramite l’investimento si ottengono i relativi diritti patrimoniali e amministrativi che ne derivano, ivi compresi eventuali distribuzioni di dividendi futuri o di capital gain.

Al convegno, introdotto dal sindaco di Busto Arsizio Emanuele Antonelli, insieme all’assessore allo sport Gigi Farioli e al presidente di UYBA Giuseppe Pirola, saranno presenti il CEO di E(Y)S BA Massimiliano Braghin, il fondatore della piattaforma di equity-based crowdfunding WeAreStarting.it Carlo Allevi e il professore ordinario di Etica e Politica economica all’Università di Bergamo Stefano Lucarelli.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore