Quantcast

Il Calendario dell’Avvento ricordato a Palazzo Leone da Perego

La serata inserita nel trittico degli eventi celebativi la mostra "Il Dialogo infinito con la Natura"

Il Calendario dell'Avvento, la sua genesi, la sua collocazione sul territorio sono tornati d'attualità grazie a un incontro al Leone da Perego organizzato dalla Fondazione Ticino Olona e dall'amministrazione comunale.

Al tavolo dei relatori, oltre all'artista Velasco Vitali, il critico d'arte Flavio Arensi curatore del Calendario e Giovanna Palamidese, curatrice della mostra "Il Dialogo infinito con la Natura", attualmente aperta sempre a Palazzo Leone da Perego.

Concetto fondamentale dell'iniziativa natalizia, l'arte a diretto contatto con la gente, "progetto che è piaciuto ai legnanesi, documentato sui grandi mezzi di comunicazione nazionale e, perchè no – ha anticipato Arensi – destinato già nel prossimo Natale a svilupparsi con idee nuove in altre parti della città".

Sollecitato dalle domande della dr.ssa Palamidese, Vitali ha raccontato la sue esperienze, la sua vicinanza all'arte lombarda ma anche il percorso artistico nel sud Italia: "il Calendario – ha spiegato l'autore – è stato una specie di autoritratto perchè penso che la mia vita assomigli a quella di tanti altri. Per farlo mi sono messo nei panni di un bambino che crescendo cambia la propria idea di sguardo sul mondo. Sono immagini che, a cadenze diverse, raccontano passaggi fondamentali in cui molti si possono riconoscere. Chi vuole meravigliarsi ha la possibilità di farlo attraverso un'immagine".

Il trittico di eventi legati alla mostra, che chiuderà i battenti domenica 4 marzo, si completerà venerdì 2 marzo con il duo pianistico Antonella Moretti e Mauro Ravelli, sempre a Palazzo Leone da Perego.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore