Quantcast

Barriere antirumore A8 a Castellanza: entro la fine del 2021 rialzate tutte le paratie provvisorie

Seguirà poi la seconda fase di ammodernamento per arrivare all'installazione delle nuove barriere nel secondo trimestre del 2024

Italia Mondo generiche

Autostrade per l’Italia aggiorna sul posizionamento e ammodernamento delle barriere antirumore lungo l’autostrada A8: nel tratto di Castellanza, in particolare, dopo le attività di verifica, sono state ricollocate, in configurazione provvisoria, più di 1,5 km di barriere, di cui 1 km in configurazione integrale e 500 metri in configurazione parziale a tre metri. «Gli ultimi 800 metri circa di paratie, se le verifiche daranno esito positivo – conferma Autostrade (che aveva già confortato una nostra lettrice sul ripristino delle barriere entro questa data) – potranno essere rialzate entro la fine dell’anno». Seguirà poi la seconda fase di ammodernamento.

I lavori sono iniziati nel gennaio 2020, avviati da Autostrade per l’Italia, d’intesa con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, per svolgere attività preliminari di verifica per l’attuazione di un Piano di ammodernamento e adeguamento alle più recenti normative delle barriere antirumore integrate (dispositivi che integrano la funzione di protezione all’urto dei veicoli con la funzione di protezione acustica).

«Il Piano, condiviso con il MIMS, – spiega Autostrade per l’Italia – riguarda l’intera rete ASPI e si svilupperà nell’arco dei prossimi 4 anni. Il programma di queste attività prevede una fase di indagini geognostiche e strutturali molto approfondite, un articolato iter di verifica, asseverazione e approvazione del progetto esecutivo, con lavorazioni di demolizione e rinforzo strutturale propedeutici all’installazione delle nuove barriere».

Sulla tratta autostradale A8 nel comune di Castellanza Autostrade per l’Italia ha provveduto alla fine del 2020 allo smontaggio dei pannelli antirumore, e successivamente all’avvio delle attività di verifica delle barriere esistenti, per valutarne la possibilità di un ripristino parziale e provvisorio dei pannelli antirumore esistenti, e all’avvio delle indagini propedeutiche alla progettazione degli interventi di ammodernamento. Nel corso degli ultimi mesi la Direzione di Tronco di Milano di Aspi ha completato le verifiche finalizzate ad attivare il temporaneo e parziale ripristino delle paratie antirumore.

Autostrade per l’Italia informa che attualmente sono in corso le attività di indagine, che riguardano in particolare le strutture scatolari e i muri, mediante carotaggi e prove di compressione sul calcestruzzo, nonchè prelievi e prove di trazione sulle barre di acciaio. In relazione alla loro particolare complessità, le indagini, avviate la scorsa estate, proseguiranno fino alla fine del 2021.

Dopo l’ultimazione progettuale e l’iter di verifica, asseverazione e approvazione Ministeriale, Autostrade per l’Italia stima che «le lavorazioni possano essere avviate nel III trimestre 2022 e concluse nel II trimestre 2024». I lavori si svolgeranno in due fasi, prima in carreggiata Sud e a seguire in Nord, riguarderanno inizialmente la bonifica dagli ordigni bellici, per poi proseguire con la risoluzione delle interferenze (spostamento di linee elettriche, dati, idrauliche), le parziali demolizioni dell’esistente, la realizzazione delle fondazioni e l’installazione delle nuove barriere.

«L’impegno di Autostrade è massimo – assicura la società – affinchè la fase esecutiva possa essere avviata già nella prossima primavera e affinche’ in ogni fase i tempi siano contenuti entro quanto  tecnicamente possibile. In relazione ad ogni fase di lavoro, Autostrade per l’Italia fornirà al Comune di Castellanza puntuali e costanti aggiornamenti in merito agli avanzamenti e al prosieguo del programma».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore