Quantcast

Sacro Monte di Varese, sabato 10 aprile incontro con il restauratore della “Fuga in Egitto” di Guttuso

Dopo il sopralluogo dell’assessore regionale Galli, Archeologistics organizza un appuntamento online con il restauratore Antonio Rava per illustrare a “cantiere aperto” l’intervento di recupero dell’opera realizzata alla terza cappella

legnano generica

Incontro a “cantiere aperto” con il restauratore Antonio Rava per scoprire i lavori di ripristino e recupero della “Fuga in Egitto”, l’opera che Renato Guttuso ha realizzato alla terza cappella del Sacro Monte di Varese nel 1983. Dopo il sopralluogo di questa mattina, venerdì 9 aprile, da parte dell’assessore regionale all’Autonomia e alla Cultura, Stefano Bruno Galli, domani sabato 10 aprile alle 20.45, Archeologistics, realtà varesina impegnata nella valorizzazione dei beni culturali, organizza un evento online gratuito con Antonio Rava.

Il restauratore di fama internazionale che con la Società Rava è punto di riferimento nel restauro dell’arte contemporanea, spiegherà gli interventi conservativi in corso dando la possibilità di vedere nel dettaglio particolari dell’opera, del prima e dopo. Un’opportunità unica per visitare il cantiere di restauro, comprendere fino in fondo le tecniche utilizzate e per cogliere l’importanza di questo intervento di tutela e valorizzazione.

«Esprimo grande soddisfazione – ha dichiarato l’assessore regionale Galli – per la realizzazione di un intervento che Regione Lombardia ha sostenuto convintamente e concretamente sin dall’inizio. Il restauro della biblica “Fuga in Egitto” di Guttuso restituisce, non solo a Varese e ai lombardi, l’opera più inattesa, la più celebre e sicuramente la più recente del sito Unesco del Sacro Monte».

L’opera è di proprietà della Parrocchia del Sacro Monte di Varese, come tutto il complesso monumentale del Sacro Monte, seguiti dall’arciprete don Sergio Ghisoni. Il restauro, diretto dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Como, Lecco, Monza-Brianza, Pavia, Sondrio, Varese guidata dall’architetto Giuseppe Stolfi, è finanziato da Regione Lombardia e da Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte, presieduta da monsignor Giuseppe Vegezzi. La supervisione scientifica é affidata dalla Soprintendenza alla restauratrice Sonia Segimiro e a Mari Mapelli del segretariato regionale del MiC.

Sarà possibile seguire tutti gli aggiornamenti riguardanti l’intervento di restauro sul sito www.sacromontedivarese.it, sulle relative pagine Facebook ed Instagram e sul profilo Facebook di Archeologistics.

L’incontro di sabato 10 aprile è gratuito con inizio alle 20.45 e si svolge sulla piattaforma Zoom. Per partecipare è necessaria la prenotazione al link https://forms.gle/UHSLFtouz78oDPhr7
Per informazioni: 366.4774873, info@sacromontedivarese.it.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore